Lega A - Marche a canestro: la Vuelle Pesaro supera Aurora Jesi all'overtime

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 297 volte
Lega A - Marche a canestro: la Vuelle Pesaro supera Aurora Jesi all'overtime

La VL Pesaro vince il match valido per il 3° posto del torneo “Le Marche a canestro”. Nel match dell’Ubi Sports Center i biancorossi hanno battuto i padroni di casa della Termoforgia per 86 a 85. Decisivo un canestro di Diego Monaldi sulla sirena dell’overtime oltre all’ottima prestazione del giovane Michele Serpilli, autore di 17 punti con bei canestri da 3 punti. La VL ha dovuto fare fronte alle corte rotazioni e all’assenza del capitano Marco Ceron non schierato da coach Leka a causa di un leggero risentimento muscolare.

Il quintetto iniziale vede in campo Moore, Serpilli, Bertone, Omogbo e Mika. Jesi risponde con Marini, Rinaldi, Ihedioha, Brown e Piccoli. I primi due punti del match sono di Bertone a cui risponde Marini con una tripla. La formazione pesarese gioca bene e a metà quarto conduce per 18-7 con una tripla di Monaldi che va a segno. Serpilli inaugura la sua grande serata nel tiro da 3 punti e Quarisa accorcia le distanze per il 18-24 del primo quarto.

Alla ripresa Leka schiera Monaldi, Ancellotti, Serpilli, Moore e Bocconcelli. Jesi raggiunge il quinto fallo di squadra a metà quarto ma riesce a riportarsi in parità a quota 29 con un canestro di Brown. Massone porta i suoi sul +5 (36-31) ma prima Omogbo e poi Mika riportano i biancorossi avanti sul 36-37 di metà gara.

Il secondo tempo si apre con un antisportivo fischiato a Bertone mentre un altro tiro da 3 di Serpilli consente alla Vuelle di guadagnare un punto di vantaggio (52-53) prima dei 4 punti dei padroni di casa con cui si chiude il periodo (56-53).

Nell’ultimo quarto i pesaresi scendono in campo con Ancellotti, Serpilli, Moore, Monaldi e Bertone. 4 punti consecutivi dell’argentino e poi una bomba dell’ottimo Serpilli portano la VL sul +7 (56-63). Gli arbitri fischiano un antisportivo a Serpilli a 6’22” dal termine e Ihedioha impatta a quota 67 a 3’35” dalla sirena. Brown da 3 allunga sul 74-69, prima della rimonta dei ragazzi di Leka. Monaldi fa 1 su 2 dalla lunetta (74-71) , poi Moore trova canestro e fallo per il 74-74. Al rientro dal timeout mancano 10 secondi al termine ma Jesi non trova la tripla della vittoria e si va all’overtime.

Nel tempo supplementare predomina l’equilibrio tra le due squadre fino all’allungo della Termoforgia che si porta avanti 85-80 con una bomba di Rinaldi a 52 secondi dal termine. Leka chiama timeout e da quel momento Jesi non segnerà più. Mika schiaccia per il -3, Jesi perde palla in attacco ed è ancora Mika a trovare il canestro del -1 (84-85). Il gioco riprende e gli arbitri fischiano uno sfondamento a Marini. Sulla rimessa VL la Termoforgia difende forte ma non può nulla sul tiro allo scadere di un ottimo Monaldi che dall’angolo trova il canestro della vittoria per l’86-85 finale.

TERMOFORGIA JESI – VICTORIA LIBERTAS PESARO 85-86 dts (18-24, 36-37, 56-53, 74-74)

TERMOFORGIA JESI : Massone 6, Valentini, Brown 15, Montanari, Quarisa 4, Babacar, Piccoli 6, Rinaldi 21, Noah, Ihedioha 12, Marini 21  ALL. Cagnazzo

VICTORIA LIBERTAS PESARO : Omogbo 17, Crescenzi, Solazzi, Mika 12, Moore 11, Bocconcelli, Ancellotti 3, Bertone 17 , Monaldi 10 , Serpilli 16, Morgillo ALL. Leka