Lega A - La Betaland va a Brescia: le parole di Di Carlo

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 184 volte
Lega A - La Betaland va a Brescia: le parole di Di Carlo

Un mezzogiorno molto interessante quello che si prospetta domenica 19 novembre al PalaGeorge di Montichiari, dove la capolista imbattuta Germani Brescia riceverà la nostra Betaland Capo d'Orlando nel quadro dell'ottava giornata di Serie A PosteMobile. La gara sarà trasmessa in diretta tv su Eurosport 2 (canale 211 di Sky e 373 di Mediaset Premium) e in streaming su Eurosport Player.

Brescia, guidata dalla qualità in regia di Luca Vitali (6.1 assist, 2° assoluto, oltre 9.0 punti di media con il 44% da tre) e dall'esperienza di giocatori di altissima qualità, come l'MVP e top scorer del campionato scorso, Marcus Landry, il pluricampione d'Italia David Moss, uno straordinario "collante" come Brian Sacchetti (9.4 il suo plus-minus in media, meglio di lui solo Andrew Goudelock e Alessandro Gentile) e il super apporto dell'ex orlandino Dario Hunt (13.6 punti con il 65.1% da due, 6.7 rimbalzi e 1.4 stoppate a partita per il centro americano).

La Germani, come la Betaland, dispone inoltre di una delle migliori difese del campionato (rispettivamente la seconda con 68.4 e la quarta con 72.6 per punti subiti in Serie A PosteMobile). Una gara di alto livello e un test importante per il gruppo paladino, che è reduce da tre vittorie nelle ultime quattro gare di campionato e si è sbloccata in Basketball Champions League sul difficile campo di Ventspils.

Gennaro Di Carlo (Head Coach Betaland Capo d'Orlando): "Siamo molto contenti di quello che abbiamo ottenuto a Sassari e Ventspils, ora ci apprestiamo a sfidare la capolista Brescia sul suo campo, prima della sosta. Ci troveremo ad affrontare una formazione molto forte, non a caso imbattuta finora nel nostro campionato. La Germani ha grandissima qualità e organizzazione, godendo della fortuna di aver mantenuto il nucleo della passata stagione, e dispone quindi di una grande chimica di squadra. Loro fanno della circolazione di palla l'arma principale, secondo me hanno il miglior playmaker della Serie A in Luca Vitali, un giocatore capace di far rendere al meglio tutti i suoi compagni, ben coinvolti nel loro sistema offensivo. Inoltre, hanno un'organizzazione difensiva di primissimo livello, con un roster molto omogeneo nella struttura fisica. Ad ogni modo sono sempre gare 'secche', e se si riesce a pareggiare dal punto di vista tattico è l'agonismo a fare la differenza. Mi aspetto un passo avanti da parte nostra, ma il bello del giocare questo genere di partite consiste nello sfidare una squadra che sembra non avere punti deboli né buchi. Il bello dello sport è proprio questo, voglio testare la nostra consistenza contro un avversario così forte. Le ultime vittorie? Sicuramente fanno piacere e aiutano ad avere autostima, ma se ripenso agli ultimi 40 giorni penso che abbiamo fatto molti progressi in termini di chimica di squadra, qualità di gioco, di consistenza difensiva e di crescita caratteriale. Affrontare dunque Brescia, dove oltre a Vitali ci sono veterani di altissimo livello come Landry, Moss e Sacchetti, mi rende curioso di vedere una squadra giovane come la nostra a confronto con un team di questo spessore".