Lega A - Il 2018 dell'Olimpia Milano comincia a Pesaro

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 300 volte
Lega A - Il 2018 dell'Olimpia Milano comincia a Pesaro

L’Olimpia comincia il 2018 in trasferta. Il 2 gennaio (ore 20.45, su Eurosport Player) gioca a Pesaro, viaggiando il primo dell’anno, nel primo impegno di un mese affollato di gare e che poi condurrà alle Final Eight di Coppa Italia di Firenze a metà febbraio. La partita in riva all’Adriatico è importante in prospettiva classifica e tabellone di Coppa Italia: l’Olimpia al momento è seconda in classifica con Avellino ma terza in virtù dello scontro diretto; Brescia è una vittoria avanti ma Milano ha lo scontro diretto a favore in caso di arrivo in parità; un arrivo a tre premierebbe Brescia davanti a Milano e Avellino. Ma prima di tutti questi calcoli ci sono tre partite da giocare e la classifica è stretta, con Torino e Venezia appena dietro, e la Reyer che giocherà al Mediolanum Forum l’ultima partita del girone di andata. Nel frattempo c’è questa gara con Pesaro da affrontare. E’ un sfida storica per il basket italiano per tanti motivi. Le due squadre sono divise da una rivalità antica ma anche tanto rispetto. Molti giocatori pesaresi, una delle scuole storicamente più produttive, hanno giocato a Milano lasciando il segno. Prima di tutti gli altri il grande Sandro Riminucci. Ora è il turno di Andrea Cinciarini, orgoglioso capitano biancorosso.

L’AVVERSARIO - I giocatori di riferimento della Vuelle sono la guardia Dallas Moore, 19.5 punti di media, e il rimbalzista Emanuel Omogbo (10.3). Il primo è il top-scorer del campionato e l’altro l’unico in doppia cifra nei rimbalzi (ci sarebbe anche Kaleb Tarczewski ma non ha un numero sufficiente di gare per entrare in classifica). Moore è anche secondo nei tiri liberi con l’87.7%. Il big-man Erik Mika è terzo nei falli subiti con 4.8 a partita.

 LA PESARO CONNECTION - Per Andrea Cinciarini, pesarese figlio d’arte (Franco Cinciarini è stato un eccellente giocatore negli anni ’70, ma anche la mamma Cristina ha giocato) con un passato nella Victoria Libertas prima di spiccare il volo, è ovviamente una partita speciale. Cinciarini è solo l’ultimo pesarese della storia ad essere approdato a Milano. Il più famoso di tutti è stato Sandro Riminucci, Hall of Famer Olimpia, detentore del record di punti del club in una singola gara con 77, ma vanno menzionati anche Franco Bertini e naturalmente Daniel Hackett (tecnicamente nato però a Forlimpopoli). Un altro ex in campo è Marco Cusin, altro protagonista della semifinale scudetto del 2012. Tra gli ex di entrambe le sponde meritano la citazione Mike Sylvester, Antonello Riva e Ricky Hickman.

CHI SONO GLI ARBITRI - La partita tra Pesaro e Milano sarà diretta da Luca Weidmann, Beniamino Attard e Guido Di Francesco.