Lega A - Esposito: "Cantù squadra esperta e di talento, dovremo essere continui sia a livello offensivo che difensivo"

Il tecnico presenta la sfida di domani sera contro i lombardi: "Non facciamoci distrarre da classifica, arrivo di Gordon e presunti problemi dei nostri avversari"
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 171 volte
Lega A - Esposito: "Cantù squadra esperta e di talento, dovremo essere continui sia a livello offensivo che difensivo"

Conferenza stampa pre-gara per coach Esposito, che, al termine di una settimana caratterizzata dall'arrivo di Jamon Gordon, ha così inquadrato la sfida di domani contro Cantù: "Affrontiamo una squadra che ha almeno cinque giocatori esperti, di primissima fascia e di talento puro, che ha messo in difficoltà Brescia ed Avellino e ha battuto Trento. Guai a farci distrarre da cose che non devono condizionarci: i problemi di Cantù, l'arrivo di Gordon, la classifica... Questi argomenti lasciamoli ai tifosi, noi come squadra dobbiamo pensare soltanto alle nostre cose e a migliorare partita per partita, senza fare calcoli e tabelle. Da questo punto di vista -chiarisce subito il coach- il gruppo ha risposto benissimo: dopo la sconfitta di Varese ho visto giocatori concentrati, motivati e determinati a tornare subito al successo e a proseguire nella crescita individuale e collettiva ed è l'unica cosa che per me conta".

Esposito parla poi dell'ultimo arrivato: "Vediamo Gordon oggi per la prima volta ed è chiaro che domani sera non ci sarà da aspettarsi chissà cosa da un giocatore arrivato 48 ore prima, di cui non conosciamo nemmeno la reale condizione fisica. Secondo me è molto più importante focalizzarci su quello che riusciremo a dare come gruppo, piuttosto che pensare a Gordon. Indubbiamente -prosegue il tecnico- il suo arrivo ci sarà utilissimo, ma un po' alla volta: è giusto che ci sia interesse su questo nuovo arrivo, ma dobbiamo aspettare di inserirlo, almeno un minimo, nei nostri giochi".

Meglio, dunque, tornare a pensare a Cantù: "Abbiamo preparato la partita senza snaturarci -afferma Esposito- ma sapendo bene quelle che sono le caratteristiche principali dei nostri avversari. Sono la squadra che tira più da tre di tutto il campionato, sono la squadra che cerca di più di arrivare al tiro nei primi otto secondi, oltre ad avere giocatori di esperienza e talento che sanno come gestire le varie situazioni della partita. Dovremo ovviamente essere bravi a livello difensivo, ma anche trovare quei canestri nei momenti importanti del match, che ti danno l'energia necessaria per fare un extra-sforzo difensivo che contro certi avversari può essere determinante. Sarà importante -chiude il coach- crescere a livello di continuità rispetto a domenica scorsa, sia offensivamente che difensivamente".