Lega A - Andrea Cinciarini "Il segreto è giocare di squadra, sempre"

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 490 volte
Lega A - Andrea Cinciarini "Il segreto è giocare di squadra, sempre"

Il commento a caldo dal PalaFantozzi per i microfoni di Raisport tocca ad Andrea Cinciarini: "Abbiamo fatto una partita molto importante. Abbiamo tenuto Capo d'Orlando a 62 punti in un momento dove comunque nel terzo quarto si sono riavvicinati ed avevano riaperto la partita. Siamo stati più lucidi nell'eseguire le azioni d'attacco, due passi in avanti rispetto a gara uno contro Capo d'Orlando. Ancora è poco per Trento poiché è una squadra molto fisica e tosta; però recupereremo Rakim, stiamo entrando in condizione e quindi sono molto positivo. Rispetto a gara uno è cambiata la collaborazione tra di noi, è cambiato il trovarci di più ed è cambiato l'atteggiamento. Forse in gara uno pensavamo fosse tutto facile e poi ci siamo svegliati.

Se vogliamo portare a casa il 28esimo scudetto non basta solamente essere Milano. Ma bisogna giocare con la testa, la determinazione e la voglia perché tutte le squadre ci vogliono battere ma noi dobbiamo tenere il nostro scudetto. Ripeto, siamo 12 giocatori che possono fare la partita. Se giochiamo 1 vs 5 non facciamo strada ai playoff. Se invece giochiamo di squadra possiamo crearci tiri liberi per tutti i tiratori e possiamo essere tutto contenti. Penso che il segreto sia questo. Complimenti a Capo d'Orlando, ha fatto una serie straordinaria e merita l'applauso di tutti. Per quanto riguarda Trento, sinceramente mi ha impressione per come difendono e giocano di squadra e per come sono tosti. Penso che abbiano avuto un sacco di problemi e sono rimasti lì con la testa ed hanno battuto 3-0 Sassari. Per poter arrivare in finale scudetto dobbiamo sicuramente essere la migliore Milano possibile senza cali di mentalità come successo in gara uno."