Italia - Alessandro Gentile analizza gara e suo ritorno in Nazionale

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1025 volte

Alla fine della partita vinta dall'Italia sulla Romania valida per le qualificazioni alla FIBA World Cup 2019, arrivano le sensazioni a caldo del rientrante, in Nazionale, Alessandro Gentile: "Penso sia giusto dire come questa sia una esperienza un pò nuova per tutti. Durante la stagione, preparare una partita in tre, quattro giorni senza aver mai giocato insieme... non è facile. Questa è una Nazionale nuova e credo che quello che più importa non sia il bel gioco ma il risultato. Stasera per fortuna è arrivato.

Quando giochi a questo livello non ti puoi permettere di sottovalutare nessuno. Sicuramente abbiamo avuto alti e bassi durante la partita, abbiamo avuto un calo verso la fine, forse pensando che fosse già chiusa e non ce lo possiamo permettere.

Il periodo che ho attraversato? Onestamente è stato tutto molto difficile. Mi sono fatto aiutare dalle persone che mi erano vicine. E' chiaro che quando le cose vanno male tutti i pensieri che ti vengono in mente sono negativi, è difficile vedere positivo e piano piano ne sono uscito con l'aiuto e l'affetto. Quando ti rendi conto che da solo non puoi fare la guerra al mondo, hai bisogno di aiuto e riconoscerlo penso non sia segno di debolezza ma simbolo di maturità."