Lega A - A Pick'n'roll le ambizioni di Della Valle "Battere Milano ed Eurobasket 2017"

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 148 volte
Lega A - A Pick'n'roll le ambizioni di Della Valle "Battere Milano ed Eurobasket 2017"

Nella Grissin Bon profondamente rinnovata dopo gli addii delle colonne lituane Kaukenas e Lavrinovic, si lavora per trovare la nuova quadratura del gruppo. Questo anche grazie al grande contributo garantito dallo zoccolo duro degli italiani in cui spicca il giovane Amedeo Della Valle, che è intervenuto a Pick and Roll in onda due sere fa come ogni Martedì alle ore 20 su San Marino RTV (canale 520 Sky). Nel programma condotto da Gherardo Resta con Alberto Bucci in studio, Amedeo Della Valle ha rilasciato una bella intervista.

Gruppo. “Penso che il nostro buon momento passi dal grande gruppo che stiamo costruendo. Giochiamo una pallacanestro di squadra che di questi tempi non si vede dappertutto. Poi è chiaro che abbiamo anche alcuni giocatori che in determinate situazioni cercano di risolvere le partite con il loro talento. Fino all'anno scorso avevamo giocatori importanti e condizionanti come Kaukenas e Lavrinovic che potevano vincere le partite anche nel finale grazie alla loro classe. Quest'anno invece le cose sono cambiate, io e Pietro ci sentiamo sicuramente più responsabilizzati e cerchiamo di giocare ancora più di squadra non essendoci più specifiche situazioni in cui per un tratto della partita giocavamo principalmente per loro”.

Milano e l'anti-Milano. “Senza dubbio Milano sta giocando in questo momento ad un livello superiore rispetto a tutti perché è più completa e ha un roster più lungo, ma è molto stimolante giocare contro di loro perché sono una squadra di Eurolega e vogliamo batterli anche se non è facile. Arrivo da due finali perse e voglio innanzitutto giocarne un'altra per vedere cosa succede”.

Eurobasket 2017. “Gli Europei del prossimo anno sono sicuramente un mio obbiettivo perché stare fuori non è bello. La stagione con Reggio sarà determinante in questo senso. Tanta gente mi diceva che sarei andato in Eurolega ma io ho sempre pensato che sarebbe stato giusto stare ancora un anno a Reggio e a fine anno farò lo stesso. La società è sempre stata coerente con me e mi ha fatto crescere”.