Le nazionali - Pre raduno di Bologna, secondo giorno Andrea Bargnani: “Rio è un sogno. Dovremo conquistarci tutto sul campo”

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 612 volte
Le nazionali - Pre raduno di Bologna, secondo giorno Andrea Bargnani: “Rio è un sogno. Dovremo conquistarci tutto sul campo”

Secondo giorno del ritiro azzurro di Bologna, l'inizio dell'avventura del Preolimpico. Tocca ad Andrea Bargnani esprimere le sensazioni che prova un gruppo in divenire, visto che tanti dei protagonisti hanno appena finito il proprio campionato (Hackett, in Grecia) o devono ancora giocare playoff (Della Valle, Aradori, Polonara, Cinciarini ad esempio): “L’Olimpiade è un sogno e abbiamo pensato a questa grande occasione per tutto l’anno. Noi ci crediamo. Nessun avversario è da sottovalutare e dovremo conquistarci tutto sul campo. Non so se questa sia la Nazionale più forte di sempre; ognuno dall’esterno può pensarla come vuole. Io so che il campo è l’unico che darà il giudizio finale.

Parlare ora delle squadre che potremmo affrontare a Rio mi sembra assurdo, visto che dobbiamo ancora qualificarci. Aspetto con ansia di poter tornare a lavorare con Messina, uno dei migliori allenatori al mondo. Come gruppo ci siamo trovati raramente a giocare partite importanti e lo scorso anno all’EuroBasket ne è stata la dimostrazione: le differenze per arrivare a raggiungere obiettivi importanti sono nei dettagli. Le regole FIBA poi, rendono tutto più competitivo e ogni Nazionale ha ottimi giocatori. Per noi poter giocare in casa a Torino è importante; dovremo canalizzare bene l’energia del pubblico e non trasformarla in qualcosa di negativo. Anche se ho giocato qui da avversario con Treviso, ho ottimi ricordi di Bologna”.