Italia - Petrucci "EuroLeague si paragona alla NBA senza averne la storia"

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1234 volte
Italia - Petrucci "EuroLeague si paragona alla NBA senza averne la storia"

Il presidente FIP Gianni Petrucci va all'attacco in una intervista concessa a Tuttosport. I passaggi salienti:

Finestre FIBA. "FIBA non ha sbagliato a reintrodurla. Le finestre sono legittime e c'è un diritto sportivo tutelato dalle federazioni e dalla Fiba. Se le adotta il calcio, il basket non è superiore. Sono state le federazioni a premere perché ora che non si gioca d'estate non ci sarebbe più esposizione: ditemi perché gli sponsor dovrebbero presentarsi per le nazionali, allora. La maglia azzurra dovrebbe essere il sogno di ogni giocatore, non l'EuroLeagaue che è una lega privata, un circolo chiuso, che decide chi partecipa. Si paragona alla Nba, senza avere una storia così lunga e importante, in più ha messo due partite a settimana una volta al mese. Così si spremono i giocatori. Vedremo come andrà a finire, io non ho potere, ma non avrei dubbi".

Stranieri. "Abbiamo fatto una delibera ai tempi in cui ero presidente del Coni che tendeva a una riduzione annuale dei permessi per extracomunitari. Ora lo straniero è legge, ci mancherebbe. Ma se il Coni diminuisse questi permessi aiutererebbe gli sport di squadra. Certo, molto dipende anche dalla nostra autonomia, intesa come Federazione. Ma questo sarebbe un primo passo decisivo. Secondo me è un'operazione che va fatta perché il pubblico si innamora di una squadra che ha più italiani. Questo discorso peraltro vale per tutti gli sport di squadra, non soltanto per il calcio".