EuroBasket 2017 - Sasha Danilovic vede durissima la sfida Italia-Serbia nei quarti

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1270 volte
EuroBasket 2017 - Sasha Danilovic vede durissima la sfida Italia-Serbia nei quarti

Dalla Virtus Bologna alla NBA di Miami e Dallas, dal parquet illuminando la pallacanestro con il suo gioco alla poltrona di presidente della Federazione serba di basket. Una storia e una vita di basket profonda quella di Predrag Danilovic, che commenta lo scontro Italia-Serbia nei quarti che si giocherà mercoledì 13 a Istanbul. A La Stampa le sue parole:

Serbia. "Non è facile fare a meno di 7 giocatori per infortunio, nemmeno Golden State ci riuscirebbe. Ma non cerchiamo scuse, lotteremo".

Italia. Mi è piaciuta molto, gioca bene e ha un grandissimo allenatore. Sarà dura, durissima, per entrambe. Queste sono le partite più importanti, che pesano emotivamente. Conterà molto l'approccio.

Ettore Messina. Sono passati 20 anni (Ettore allenatore e Sasha giocatore nella Virtus Bologna di due scudetti e una Eurolega, ndr) e il basket è cambiato completamente. Anche Ettore è cambiato, ormai è diventato americano... Ettore per me è un amico prima che un allenatore. Ci siamo parlati di recente al telefono e poi in questi giorni ci siamo incontrati in hotel. Abbiamo scherzato e rivissuto il nostro passato comune, è sempre bello ritrovarlo.

Differenze di budget. La nostra Federazione deve cavarsela con due milioni e mezzo a stagione, la vostra credo che superi i quaranta. Una bella differenza.

La condizione della Serbia attuale. Molto determinata. È una sfida classica, piena di storia, equilibrata. Non so come andrà a finire, ma so che questa è la migliore Serbia disponibile in questo momento. Spero che basti.