Lega A - Bilanci: Varese in rosso, non solo sulla maglia bilancio da ripianare

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 303 volte
Lega A - Bilanci: Varese in rosso, non solo sulla maglia bilancio da ripianare

Non è stato sufficiente alla Pallacanestro Varese il maxi-ripianamento da oltre 500mila euro effettuato ai primi di luglio, utile si a mantenere la società nei parametri Com.Tec. ma non a portare in pareggio la chiusura del bilancio, che si fa materialmente in questi giorni, dell'annata 2016-17. Come rileva Giuseppe Sciascia su La Prealpina, di fronte a ricavi che sfiorano i 3,8 milioni di euro su un previsionale di budget di 4,3 milioni, con le aggiunte spese di Dominique Johnson e Attilio Caja il conto finale è stato di 4,6 milioni di uscite. Quindi all'incirca mancano 250.000 euro per permettere al Consorzio "Varese nel cuore", al CdA biancorosso, al trust "Il basket siamo noi" di poter portare in approvazione lo stesso bilancio con la certezza di ripianare la perdita evidenziata.

Per la stagione 2017-18 il CdA ha deciso per una sforbiciata dei conti, riportandoli a 4 milioni netti. Ma è chiaro che è sempre faticoso risparmiare tenendo alta l'affluenza al botteghino, una voce molto volubile delle entrate di qualsiasi club. E anche come sia forte la ricerca di azionisti privati - non necessariamente facenti parte del Consorzio, per intendersi - dal momento che i costi sono piuttosto alti. Come scrive Sciascia "L'obiettivo strategico è trovare altri due o tre azionisti che affianchino consorzio e Trust in modalità "50 e 50", eliminando gli attuali squilibri finanziari nei flussi di cassa e garantendo alla società risorse certe per stabilizzarsi lontano dalla zona salvezza." Il Consorzio è una grande iniziativa che ha salvato meritoriamente la società dalla sparizione qualche anno fa, ma il modello offre nel tempo il fianco a grosse criticità.