Giovanili - Geas U18A ancora a tutto sprint ! Sconfitta per l'U16B

Under 18: Geas A senza freni, è spettacolo a Lissone, Lombardi: “Le ragazze si coinvolgono a vicenda”. Under 16 B, il Geas non piega la solida Brixia.
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 135 volte
Fonte: Ufficio Stampa Geas
Giovanili - Geas U18A ancora a tutto sprint ! Sconfitta per l'U16B

Under 18 A - Secondo successo di fila per il Geas A che sbanca con un +60 il campo della Cocoon Lissone nella seconda giornata del girone B del campionato Under 18. E' tutto facile per la squadra di coach Nazareno Lombardi che parte subito forte imponendo la sua superiorità e mette 18 punti tra sé e le avversarie in un solo quarto. Il confronto è impari, all'intervallo il divario dice 39 punti e nella ripresa, pur con un leggero calo nella produzione offensiva, il Geas mantiene molto alto il livello della propria difesa e tiene la Cocoon ad appena 19 punti segnati nei 40 minuti di gioco. Buon segnale il fatto che tutte le giocatrici entrate sul campo abbiano messo punti a referto: in doppia cifra Gloria Bianchi con 13 punti e Martina Spinelli con 10. Il prossimo impegno per il Geas A è in programma mercoledì sera alle 19.30 a Valmadrera contro la Starlight nel palazzetto comunale di via Leopardi. Coach Lombardi - “Vittoria importante, la prima in trasferta. La prestazione è positiva ma non bisogna dimenticare di analizzare tutti gli aspetti che possiamo e dobbiamo migliorare. Un esempio è certamente la comunicazione difensiva: per ora è ancora troppo altalenante e dobbiamo lavorarci e oliare gli automatismi affinché possa diventare il perno del nostro modo di stare in campo. Questo gruppo ha tantissimi margini di crescita. Per ora voglio sottolineare quanto sia piacevole vedere come le ragazze si cerchino sul campo e si coinvolgano a vicenda in ogni azione, difensiva e offensiva”.

 Cocoon Lissone - Geas A 19-79 Parziali: 6-24, 4-25, 3-12, 6-18

GEAS: Cipelli 5, Damato ne, Spinelli 10, Bartesaghi 8, Bianchi 13, Zumaglini 6, Rossini 4, Panzera 6, Sartor 8, Marconetti 10, Beltrami 3, Mariani 6. All. Lombardi. 

 Under 16B - Coach Melzi: “Ho visto una squadra molto unita”

Geas B - Brixia Brescia 41-67 Parziali: 8-14, 10-13, 12-27, 11-13

GEAS: Rapetti 1, Capra 1, Belotti 10, Cipolletta, Geroldi 5, Polletta 2, D'Amico 5, Tenore 2, Gaje, Aleppo 2, Lamperti 11. All. Melzi.

Il Geas B perde contro Brixia nella seconda giornata del campionato Under 16 Elite ma l'esordio casalingo al PalaCarzaniga evidenzia un incoraggiante passo avanti per il gruppo allenato da Andrea Melzi. Le padrone di casa devono fare i conti con la solita inferiorità fisica ma tengono botta per i primi due quarti e si va al riposo lungo sul punteggio di 18-27. E' al rientro dagli spogliatoi che Brixia scava il solco decisivo con una pressione a tutto campo che sorprende il Geas e propizia tanti palloni recuperati e canestri facili. Nell'ultimo quarto le ragazze di Melzi continuano a giocare con spirito battagliero e rimontano fino al -15 prima che Brixia dia l'ultima spallata per il definitivo 41-67. Nel prossimo turno il Geas B giocherà a Busto Arsizio contro la Pro Patria: palla a due domenica 30 alle ore 11 nella palestra di via Ferrini (questa settimana ha riposato il Geas A, che torna in campo sempre domenica 30 alle 11, ma in casa con Bergamo). Coach Melzi - “E' stata una partita emozionante, per le ragazze che giocavano e per noi dello staff e per i genitori sugli spalti che le osservavano. Le nostre hanno messo in campo un atteggiamento impeccabile contro avversarie più fisiche ed esperte, e hanno lottato dall'inizio alla fine. Tutte hanno dato un contributo. Ho visto una buona difesa e un attacco in crescita, soprattutto una squadra unita che gioca col sorriso, col morale alto e non un gruppo di singole giocatrici. Non mi aspettavo un passo avanti così importante nel giro di una settimana, hanno superato anche le difficoltà riscontrate negli allenamenti. In partita ho chiesto loro di non guardare il risultato ma di focalizzarsi sulla prestazione, di continuare a giocare con intensità e loro alla fine erano contente, erano soddisfatte. Sembra paradossale dopo una sconfitta di 26 punti ma è giusto che sia così perchè il loro obiettivo è crescere e migliorare”.

Davide Fumagalli