Europeo Under 16 Femminile, Italia in semifinale: battuta la Spagna 50-49, certa la qualificazione al Mondiale U17

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 263 volte
Europeo Under 16 Femminile, Italia in semifinale: battuta la Spagna 50-49, certa la qualificazione al Mondiale U17

Splendida impresa delle Azzurre all’Europeo Under 16 Femminile in corso di svolgimento a Bourges (Francia). L’Italia ha sconfitto la Spagna 50-49 nei quarti di finale entrando così tra le prime quattro d’Europa e ottenendo così la qualificazione al Mondiale Under 17 che si giocherà nel 2018. Venerdì la semifinale contro la vincente di Polonia-Francia, in programma oggi alle 18.30. Tutte le partite dell’Europeo saranno trasmesse sulla pagina Facebook della FIP e sul canale youtube della FIBA.

Con la Spagna la miglior marcatrice è stata Ilaria Panzera con 19 punti, in doppia cifra anche Caterina Gilli a quota 11. Per lei anche ben 23 rimbalzi. Contro le campionesse in carica (la Spagna ha vinto 9 degli ultimi 15 Europei U16), l’Italia ha mostrato subito la faccia giusta tenendo in campo con grande autorità.

La tripla di Panzera ha aperto i giochi, poi per almeno tre periodi le due squadre si sono inseguite e superate, scambiandosi mini-parziali. Il break Azzurro è arrivato a metà ultimo quarto, con l’accelerazione (11-1) che è valsa il 50-39 con 2’ 21” da giocare e chiusa dai liberi di Rossini, protagonista dell’allungo con 8 punti. Nel finale la Spagna si è affidata a Pueyo (22 punti) ed è tornata a contatto ma l’Italia ha amministrato fino all’ultima sirena. Inutile la tripla a fil di sirena della stessa Pueyo, per il 50-49. Poi la legittima festa delle Azzurre: l’Italia è tra le prime quattro dell’Europeo Under 16 e il prossimo anno giocherà il Mondiale Under 17.

“Abbiamo preparato nei dettaglia questa partita - ha spiegato poi coach Roberto Riccardi - ma siamo riusciti a spuntarla soprattutto perché abbiamo esaltato le nostre caratteristiche, individuali e di squadra. La maggior parte di queste ragazze si è avvicinata a questo Europeo senza alcuna esperienza internazionale, per questo motivo credo che stiamo crescendo giorno dopo giorno. Gli stage di preparazione con Germania e Russia sono stati molto utili perché abbiamo affrontato squadra che ci hanno messo le mani addosso e fatto capire che aggressività avremmo trovato all’Europeo tutte le ragazze hanno mostrato disponibilità e voglia di migliorarsi: oggi abbiamo limitato Carrera, che finora aveva sempre fatto la differenza sotto canestro, costringendo la Spagna a tanti palleggi. Siamo una squadra che si affida alle penetrazioni delle esterne e che deve trovare molti punti in campo aperto: anche oggi sul +11 abbiamo pensato di gestire, sbagliando, perché questo gruppo non deve mai smettere di spingere. La rimonta subìta qualche giorno fa dall’Ungheria evidentemente ci ha fatto bene. Ora dobbiamo mantenere la calma e rivolgere l’attenzione verso la semifinale di venerdì: non so come andrà a finire ma credo che faremo un ulteriore passo avanti nella nostra crescita di squadra”.

Quarto di finale:

Spagna-Italia 49-50 (13-12; 27-25; 34-35) Spagna: Vergara ne, Pueyo 22, Mendez 6, Galve 1, Hernandez 2, Rueda ne, Hermosa, Moya 2, Carrera 10, Gamarra, Garcia 6, Soler. Italia: Gilli 11, Mazza, Panzera 19, Colli, Camporeale 2, Pastrello, Rossini 8, Spinelli 6, Stroscio, Natali, Orsili 4, Mattera. Coach: Roberto Riccardi.

La prima fase:

4 agosto Serbia-Italia 51-69

5 agosto Italia-Romania 87-34

6 agosto Italia-Ungheria 49-55

Classifica: Ungheria 6: Italia 4; Serbia 2; Romania 0.

Ottavo di finale:

Italia-Turchia 70-66 (20-14; 39-31; 52-37) Italia: Gilli 7, Mazza, Panzera 12, Colli 4, Camporeale, Pastrello 4, Rossini, Spinelli 6, Stroscio 7, Natali 3, Orsili 17, Mattera 10. Coach: Roberto Riccardi. Turchia: Karakas 6, Erdogan, Fitik 23, Ozen 10, Sonmez 6, Kinran, Akalan 5, Balotu, Oget, Bayram 6, Gul 10, Yalcin.

I tabellini delle prime tre partite:

Italia-Ungheria 49-55 (14-7; 24-21; 38-32) Italia: Gilli 9, Mazza, Panzera 7, Colli, Camporeale, Pastrello 6, Rossini 3, Spinelli 5, Stroscio 6, Natali, Orsili 6, Mattera 7. Coach: Roberto Riccardi. Ungheria: Angyal 14, Manyoky 9, Varga 8, Vari 10, Wentzel 6, Toth, Maar, Dombai 7, Boros, Vincze, Szirony, Budacsik 1.

Italia-Romania 87-34 (23-7; 45-18; 68-26) Italia: Gilli 13, Mazza 2, Panzera 9, Colli 4, Camporeale 6, Pastrello 8, Rossini 8, Spinelli 12, Stroscio 7, Natali 10, Orsili 4, Mattera 4. Coach: Roberto Riccardi. Romania: Nan, Rusu, Catinean 13, Ciclovan, Paun, Glisici 6, Pop 2, Martonos 5, Ionescu 5, Stegarus, Sandu, Vaida 3.

Serbia-Italia 51-69 (10-12; 20-29; 40-53) Serbia: Nedekjekovic 11, Ristic 15, Smallbegovic, Popovic, Muzevic, Desic, Zaric, Corto 10, Jovanovic, Mitrovic, Stefanovic 7, Deuric 7. Italia: Gilli, 9, Mazza 3, Panzera 7, Colli 2, Camporeale, Pastrello 2, Rossini 9, Spinelli 4, Stroscio 6, Natali 8, Orsili 13, Mattera 6. Coach: Roberto Riccardi.