Brescia, Graziella Bragaglio ai giovani della Leonessa: 'Vogliamo trasmettere impegno e valori'

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 115 volte
Brescia, Graziella Bragaglio ai giovani della Leonessa: 'Vogliamo trasmettere impegno e valori'

Presso la palestra ‘Tovini’ di Via del Verrocchio si è svolto un importante appuntamento per tutto il settore giovanile del Basket Brescia Leonessa, con la presentazione del bando di concorso relativo alla concessione di borse di studio messe a disposizione da L&L per i giovani che si dimostreranno più meritevoli al termine della stagione. All’evento, organizzato dall’azienda Lazzari & Lucchini, hanno partecipato il Presidente Graziella Bragaglio, il General Manager Sandro Santoro, Matteo De Maio, responsabile del Settore Giovanile, Anna Lazzari, CEO dell’azienda Lazzari & Lucchini, Marco Passera e Lee Moore, giocatori della prima squadra. "Ci siamo impegnati molto per la costruzione della prima squadra che quest’anno è tornata a disputare il campionato di Serie A - le parole di Graziella Bragaglio, presidente del Basket Brescia Leonessa -. Ebbene, stiamo cercando di dare la stessa struttura e la stessa organizzazione al settore giovanile. Vogliamo trasmettere i valori e l’impegno anche ai giovani, così che possano crescere in quella grande famiglia allargata che è il Basket Brescia Leonessa". "Voglio fare un applauso anche a tutti i nostri allenatori - conclude il presidente -, per stare dietro ai ragazzi ci vuole impegno, passione, costanza, pazienza e amore. I nostri allenatori sono chiamati a coniugare gli aspetti tecnici a quelli educativi, in modo che i più giovani non crescano solo come giocatori, ma anche come cittadini. Per questo l’impegno di un’azienda importante come L&L è fondamentale e merita tutto il nostro ringraziamento per aver scelto di condividere questo progetto cosi importante". "La nostra società ha un confronto continuo con gli allenatori, per arrivare un processo continuo di cambiamento e miglioramento nella tecnica e nell’educazione - il pensiero di Sandro Santoro, general manager della Leonessa -. La borsa di studio vuole essere un messaggio importante, che passa attraverso una competizione positiva. L’obiettivo è quello di lavorare in gruppo, perché le soddisfazioni più grandi arrivano con i propri compagni: negli sport di squadra, nessuno mai arriva in alto da solo. La borsa di studio sarà vinta da chi sarà in grado di sviluppare il proprio talento senza perdere di vista il gruppo". "L’idea del settore giovanile è quella di ‘dare una forma’, ovvero proporre una prospettiva d’impegno costante a tutti i nostri ragazzi - spiega Matteo De Maio, responsabile del settore giovanile del Basket Brescia Leonessa -. Cerchiamo di trasmettere a tutti l’ambizione di tendere a un miglioramento costante: questa iniziativa diventa l’occasione per i nostri ragazzi di scegliere se stare sui social network a guardare la vita degli altri oppure passare un’ora in più a studiare con l’obiettivo di rincorrere un vero e proprio sogno, quello di vincere la borsa di studio messa in palio da L&L". "Per raggiungere ogni obiettivo ci vuole sacrificio, tempo e impegno - afferma Anna Lazzari, CEO dell’azienda Lazzari & Lucchini -. Quello che realmente chiediamo ai ragazzi qui presenti è di impegnarsi a fondo, nella scuola e nello sport. Oltre alle borse di studio in palio, vogliamo riproporre questa idea anche in futuro, in modo da poter offrire opportunità importanti al più ampio numero di ragazzi possibile. Sarà un vero orgoglio premiare i giovani che si dimostreranno più meritevoli". La parola, infine, è andata a Marco Passera e Lee Moore. "I miei genitori insistevano perché io andassi a scuola, mentre io volevo solo giocare - spiega il playmaker varesino -. Quando sono andato via di casa ho capito che i valori che mi aveva trasmesso la scuola sono quelli che mi hanno permesso di poter giocare di squadra. È a scuola che ha imparato come si sta in gruppo e come creare squadra con i compagni". "Avere la possibilità di giocare a basket in giro per il mondo è stupendo - conlcude il rookie di Atlanta -. Se ci si impegna a scuola, la scuola sarà lo strumento che ci permetterà di poter giocare. Negli Stati Uniti se i voti non sono sufficientemente alti non si gioca. Quindi impegnarsi a scuola è fondamentale anche per avere successo nello sport". Il bando di concorso per l'assegnazione delle borse di studio e il modulo di partecipazione sono disponibili al seguente indirizzo: http://youth.basketbrescialeonessa.it/borse-di-studio-basket-brescia-leonessa/