Lega A - Vanoli Cremona, prezzo della retrocessione salato grazie alla Com.Tec.

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 2520 volte
Lega A - Vanoli Cremona, prezzo della retrocessione salato grazie alla Com.Tec.

I tempi tecnici sono da rispettare, ma  la Vanoli Cremona alla fine sarà ritornata in serie A e si può già festeggiare. Tuttavia avrà pagato un prezzo salato dovuto alla retrocessione. Il club lombardo dovrà versare 125mila euro per riottenere l’ammissione alla Lega Basket e dovrà mettere nel conto i 128.500 euro dei due premi italiani (terzo posto in quello generale e primo per gli Under 25) maturati nel 2016-17,oltre alla rescissione automatica al 30 giugno di tutti i contratti pluriennali aperti: Paul Biligha (accordatosi con Venezia, Fabio Mian e Raphael Gaspardo che sono vicini alla firma con Pistoia). Si dovrà anche aprire un dibattito sulla funzione di controllo esercitata dalla Com.Tec.: la Vanoli sarebbe la terza squadra ripescata nelle ultime 4 stagioni (Capo d’Orlando perdente della finale di A2 nel 2014 per Montepaschi Siena, Juvecaserta retrocessa nel 2015 per la Virtus Roma). La vigilanza non ha impedito due casi clamorosi di pessima gestione finanziaria che si protraeva da anni nella completa impunità. Quello di Caserta, solo negli ultimi cinque mesi, ha registrato il debito di due lodi persi al BAT (Mordente e Jones) per 130.000 euro che evidentemente non erano iscritti a bilancio, risalendo uno alla stagione 2014-15 e il secondo a quella 2015-16.