EuroLeague - Olimpia Milano e l'incubo dell'ultimo posto

28.02.2018 09:09 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1510 volte
EuroLeague - Olimpia Milano e l'incubo dell'ultimo posto

Tecnicamente non sarebbe un obbligo da parte dell'EuroLeague quello di estromettere una squadra qualora arrivi per tre volte ultima in 5 anni, ma una facoltà. Però l'incubo esiste in casa Olimpia Milano e solo una vittoria sull'Anadolu Efes domani al Mediolanum Forum potrebbe scacciarlo via momentaneamente sperando di non vedere un pessimo finale di campionato come quello di Jasmin Repesa appena un anno fa. La gara decisiva per finire all'ultimo posto fu infatti la sfida persa in casa contro l'Unics Kazan 68-91 nell'ultima giornata del torneo: uno schiaffo a tutti i tifosi e alla proprietà.

Poi c'è il discorso dell'allargamento a 18 squadre con la promozione della vincitrice di EuroCup a tenere lontani i fantasmi. La formazione turca arriverà molto motivata, avendo tra le sue fila l'ex di turno Kruno Simon mentre l'altro, Zoran Dragic è fuori per l'ennesimo infortunio. L’Olimpia torna così a giocare in casa dopo tre trasferte consecutive (1-2, il bilancio). Alla gara interna con l’Efes seguirà quella di campionato, sempre al Mediolanum Forum, contro Sassari. L’Efes ha vinto in volata la partita di andata. Nello scorso week-end ha vinto la Coppa di Turchia battendo tra l’altro il Fenerbahçe nei quarti di finale.

L’Olimpia ha tradizione sfavorevole contro l’Efes con cui ha giocato 23 volte in EuroLeague dal 2005/06 battendolo solo sei volte. Nella stagione 2010/11, gara di ritorno, vinse 84-70 a Milano con 24 punti di David Hawkins; nel 2012/13, sempre a Milano vinse 80-75 con 23 punti di Ioannis Bourousis (8/10 dal campo più 7 rimbalzi) e 16 di Keith Langford; nel 2013/14 vinse due volte, 77-73 con una clamorosa rimonta nell’ultimo quarto in regular season e poi nelle Top 16, 76-69 con 17 punti di Curtis Jerrells e 15 di Alessandro Gentile; nel 2015/16, l’Olimpia vinse a Milano 88-84 con 26 punti di Jamel McLean. Infine nella partita di andata della scorsa stagione si impose 105-92 con 22 punti di Rakim Sanders. In assoluto il record è 18-7 per l’Efes e include la Coppa Korac. L’Anadolu Efes Istanbul infatti nel 1996 conquistò il primo trofeo continentale di una squadra turca vincendo la Coppa Korac contro la Stefanel Milano di Bogdan Tanjevic. Era la squadra di Petar Naumoski (in seguito all’Olimpia), Ufuk Sarica, Mirsad Turkcan e Conrad McRae. Da allora nonostante sia diventata una superpotenza a livello europeo, l’Efes non ha più vinto una coppa e non ha mai raggiunto al momento le Final Four di EuroLeague come aveva fatto invece nell’era Fiba. In compenso vanta 13 titoli turchi (ma l’ultimo l’ha vinto solo nel 2009).