A2 F - Udine c'è, ma la spunta l'Alpo Basket

19.02.2018 07:41 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 107 volte
A2 F - Udine c'è, ma la spunta l'Alpo Basket

L’Ecodent Point Alpo supera non senza difficoltà la Delser Udine (56-43) e si porta a -4 dalla vetta della classifica del Girone A, grazie alla sconfitta casalinga del Geas con Castelnuovo Scrivia. Come detto, il successo delle biancoblù è stato sofferto in quanto Udine si è dimostrata una formazione ostica e che ha messo in campo una gran difesa: match non bellissimo e punteggio basso, con Sofia Vespignani MVP della serata (8 punti, 7 rimbalzi 8 assist e 16 di valutazione).

L’Ecodent Point fatica ad entrare in partita, la Libertas schizza avanti 0-7, ma dopo il time-out chiamato da coach Soave le biancoblù si rimettono in sesto: il break interno è di 12-2 e arriva il sorpasso con la tripla di Vespignani (12-9). Il finale di tempo è punto a punto, Scarsi ne mette 4 consecutivi (16-12) e Rainis infila il cesto che porta le squadre al primo intervallo (16-14). Nel secondo periodo bisogna attendere 4 minuti per vedere il primo canestro: lo realizza capitan Zanella cha da il La ad un nuovo parziale veronese, stavolta di 15-2, per il massimo vantaggio biancoblù (31-16). Udine non segna mai (2 punti in 9 minuti), poi nell’ultimo minuto un antisportivo a Vespignani consente alle ospiti di limare il ritardo (33-23 all’intervallo lungo).

Nel terzo quarto il match cala di tono, se mai si era acceso: 8-9 il parziale dell’intera frazione, con il vantaggio interno che rimane quasi sempre sopra la doppia cifra. Le friulane si riavvicinano sino al -7 con i liberi di Rainis (37-30) e, dopo le realizzazioni di Scarsi e Blazevic, il quarto si chiude con i personali di Vespignani (41-32). Nella frazione conclusiva il match si riapre dopo che l’Alpo si era riportato sul +11 (41-32): la giovane Sturma mette a segno 8 punti pressoché consecutivi e sigla il 46-42 a metà tempo. Blazevic fa 1/2 dalla lunetta per il 46-43 e sulla rimessa successiva Sturma fallisce la tripla del pareggio. Sarà l’ultimo respiro della Delser che non segnerà più, consentendo così all’Alpo di infilare un break di 10-0 per il 56-43 conclusivo.