A2 F- Selargius al primo hurrà: battuta Crema

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 64 volte
A2 F- Selargius al primo hurrà: battuta Crema

Al terzo tentativo arriva il primo successo stagionale per il San Salvatore Selargius, che batte la Tec-Mar Crema con il punteggio di 68-62 nella terza giornata del campionato di Serie A2 Femminile. Prova d’autorità per le ragazze di Fabrizio Staico, sempre in vantaggio nei 40’ e trascinate dall’ottima prestazione di Cinzia Arioli, top scorer della gara con ben 26 punti a referto.

LA GARA – Il San Salvatore, con la classe 2001 Pinna in quintetto, parte con buon piglio, guadagnando subito la testa dell’incontro. Crema inizialmente riesce a ribattere colpo su colpo, ma pian piano si stacca sotto i colpi delle selargine, che riescono ad accelerare grazie a esecuzioni offensive fluide e ragionate. In poco tempo le padrone di casa guadagnano il +8 (14-6), aumentando poi ancora il margine nel finale di periodo grazie all’apporto subito decisivo di Arioli (23-13 al 10’).

Nel secondo quarto Crema stringe le maglie in zona difensiva e riesce a costruire dei tiri di buona qualità per le proprie tiratrici. Lo sforzo vale alle lombarde il -5 (25-20) realizzato grazie alla tripla di Capoferri. Cordola, cercata spesso in situazioni di ricezione profonda, regala energie fresche in uscita dalla panchina, permettendo al San Salvatore di tenere botta e di presentarsi ancora in vantaggio all’intervallo lungo (35-29).

Al rientro in campo la Tec-Mar è protagonista di un nuovo rush difensivo che le permette di recuperare palloni e accelerare il ritmo in attacco. La squadra di Sguaizer torna fino al -3, ma viene ricacciata indietro da un San Salvatore che può contare, oltre che sulla vena in zona d’attacco di Arioli, anche sul sacrificio di Masic e Fabbri e sulla solidità di Gagliano. Al 30’ il vantaggio è ancora per la formazione giallo nera (46-40), che innesta le marce alte anche in apertura di ultimo periodo ritrovando la doppia cifra di vantaggio (canestro di Masic su assist di Lussu per il 51-41).

La partita sembra ormai incanalata verso una vittoria del San Salvatore, che però si complica inaspettatamente la vita nell’ultimo minuto e mezzo: Capoferri e Caccialanza segnano a ripetizione dalla lunga distanza, riportando la Tec-Mar a un solo possesso di distanza dalle avversarie. Nei secondi finali, però, la freddezza ai tiri liberi di Arioli fa pendere definitivamente l’ago della bilancia in favore del San Salvatore, che ottiene così la prima, meritata vittoria del 2017/18.

“Ci siamo sbloccate – commenta Cinzia Arioli – abbiamo ancora tanto da migliorare, lo si è visto anche oggi, ma questo successo ci permette di lavorare con maggior fiducia in vista di due trasferte difficili come quelle di Costa Masnaga e Vicenza. I 26 punti? Sono una delle giocatrici più esperte della squadra, tra i miei compiti c’è anche quello di andare a prendere palla nei momenti più delicati”.

San Salvatore Selargius-Tec-Mar Crema 68-62

San Salvatore: Masic 14, Arioli 26, Pinna, Gagliano 6, Fabbri 10, Melis ne, Cordola 8, Pohling ne, Mura, Loddo, Laccorte 2, Lussu 2. Allenatore: Staico

Crema: Nori 6, Capoferri 12, Benic 8, Caccialanza 9, Rizzi 8, Visigalli, Togliani 4, Mandelli 5, Parmesani 10, Cerri ne. Allenatore: Sguaizer

Parziali: 23-13; 35-29; 46-40 - Arbitri: Francesca Finazzi di Milano - Sara Canali di Gandino (BG)