A2 F - L’AndrosBasket cede di misura a Empoli, dopo un supplementare

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 105 volte
A2 F - L’AndrosBasket cede di misura a Empoli, dopo un supplementare

Doveva essere una partita emozionante, vibrante, spettacolare e AndrosBasket-Empoli non ha tradito le attese: alla fine vince l’USE Rosa, 83-84 dopo un tempo supplementare, al termine di uno scontro alla pari deciso più che altro da episodi.

AndrosBasket si presenta al match con Prėskienytė non in condizioni ottimali per una contrattura muscolare (un solo allenamento in gruppo per lei in settimana); tra le under, Cappelli a referto ma out per un problema al ginocchio. Al completo Empoli, che parte decisamente meglio sfruttando le carenze di un approccio poco grintoso della squadra palermitana: 0-9 con le “Big Three” Brunelli, Pochobradska e Narviciute protagoniste. Russo e Prėskienytė sbloccano Palermo, che però arranca in difesa con troppi errori e distrazioni, sempre punite dalle forti giocatrici ospiti: Miccio mette una pezza con la tripla del 19-22 che fa chiudere il quarto in equilibrio. Non mancano i contatti in una partita molto fisica, con un metro arbitrale che lascia fare (appena nove fischi in tutto il primo tempo, condotta rivedibile).

Dopo l’inizio ad handicap inizia così una partita in cui Empoli cerca sempre il colpo del ko, AndrosBasket reagisce mostrando carattere e voglia di vincere. Marta Verona, altra ottima partita, inizia la rimonta che Ferretti con due triple e Ferrara col primo canestro stagionale tengono in vita. Ogni volta che Palermo arriva a contatto, manca sempre quel pizzico di energia in più ed Empoli punisce ogni errore difensivo: Brunelli è spietata (19 in metà gara) e un suo 0-5 manda tutti al riposo sul 35-43.

Terzo quarto, subito Prėskienytė e Carrara cercano un riavvicinamento, dall’altra parte però c’è Pochobradska a tenere a distanza le avversarie (44-51). Palermo prova la zona, alterna le difese, alza il livello dell’intensità e c’è subito un fulmineo 8-0: appoggio del sorpasso firmato Elettra Ferretti per il 52-51. Use Rosa, da grande squadra, risponde subito con Manetti e Narviciute dai liberi. Russo chiude il periodo sul 55-56 con una gran tripla.

Ultimo quarto al calor bianco, in cui succede di tutto: apre Brunelli per il +5, dall’altra parte risponde Miccio. Ancora Narviciute sale in cattedra per Empoli con sei punti di fila, ma AndrosBasket rimane clamorosamente in partita. Sul 66-69, Empoli va per il colpo del ko: nettissima gamba fuori di Brunelli (non segnalata tra lo stupore di tutti), penetrazione e scarico per Calamai, tripla del +6. Palermo però non si fa scoraggiare, è in bonus e trova punti dai liberi con Ferretti e Russo, poi un gioco da tre punti della capitana Verona dà addirittura il sorpasso (73-72) e il via a un finale incredibile. Serie di sorpassi e controsorpassi, Miccio segna un layup che sembra vincente per il 77-76, poi però a 12” dalla fine quinto fallo di Ferretti su Narviciute: 2/2 dell’italo-lituana, dall’altra parte Francesca Russo trova due liberi. Mancano 2.8” alla fine: 1/2 di Russo, tutti al supplementare sul 78 pari.

Nell’overtime Miccio apre con una tripla, poi AndrosBasket si blocca un po’ probabilmente soffrendo anche la fatica e il colpo, durissimo, di aver avuto in mano la palla per vincere la partita poco prima. Empoli passa avanti con una tripla di Lucchesini per l’81-84. Le squadre, sulle gambe, si fermano: nel minuto finale Prėskienytė mette due liberi, poi va con la stoppata, ma i tentativi di sorpasso di AndrosBasket vengono vanificati da Empoli: a 4” dalla fine, timeout terminati per Palermo, Miccio attraversa tutto il campo e prova la bomba a fil di sirena ma viene respinta dal ferro (in ogni caso l’impressione è che il tiro fosse stato effettuato fuori tempo massimo).

Vince Empoli 83-84 dopo un supplementare, in una partita che sicuramente è un bellissimo spot per la pallacanestro femminile, ad AndrosBasket, al di là dell’approccio mancato e di qualche passaggio a vuoto in difesa contro una squadra che ci ha messo più grinta, comunque applausi per averci creduto sempre senza mollare, senza mai incassare il colpo del ko. Gli aspetti tecnici possono esser migliorati, il cuore è innato e le ragazze di Palermo ce l’hanno messo, eccome.

 

AndrosBasket Palermo-USE Rosa Empoli 83-84 d1ts

AndrosBasket Palermo –  Russo 16 (6/10, 2/9, 2/7), Ferretti 12 (4/4, 1/3, 2/3), Miccio 13 (2/8, 3/11), Carrara 14 (7/10), Prėskienytė 15 (7/8, 4/4); Verona 11 (4/10, 0/1), Casiglia, Ferrara 2 (1/1), Riccobono ne, Bonura ne, Cappelli ne, Cerasola ne. All. Giordano, Vice: Ielo.

(T2: 21/45, T3: 7/22, Rimbalzi: 34, Recuperi: 14, Perse: 16, Assist: 20)

 

USE Rosa Empoli – Calamai 7 (2/4, 1/1), Lucchesini 7  (2/5, 1/3), Brunelli 22 (3/3, 5/8, 3/8), Pochobradska 20 (2/4, 6/10, 2/4), Narviciute 19 (5/9, 7/11, 0/1); Rosellini (0/2, 0/1), Chiabotto  1 (1/2, 0/1, 0/3), Manetti 8 (2/2, 3/3), Gimignani (0/1), Malquori ne, Posarelli ne. All. Cioni, Vice: Ferradini, Giusti.

(T2: 25/45, T3: 7/21, Rimbalzi: 42, Recuperi: 7, Perse: 19, Assist: 20)

Arbitri – Claudio Borrelli di Cercola (NA) e Vincenzo Agnese di Barano d’Ischia (NA).

NOTE
Parziali: 19-22, 16-21 (35-43), 20-13 (55-56), 23-22 (78-78), 5-6 (83-84).

Falli: AndrosBasket 19 – Empoli 22. Tiri liberi: AndrosBasket 20/25 – Empoli 13/20.

Top statistiche AndrosBasket: Rimbalzi Prėskienytė 9, Falli subiti Russo 8, Recuperi Russo 5, Assist Ferretti 5, Plus/Minus Verona +11.