A2 F - Ecodent Point Alpo: e sono cinque!

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 69 volte
A2 F - Ecodent Point Alpo: e sono cinque!

Quinta vittoria consecutiva per l'Ecodent Point Alpo che sbanca il parquet di Castenuovo Scrivia (54-63) al termine di una battaglia portata a casa meritatamente dalle biancoblù. Grande difesa, dominio al rimbalzo (45-38 il computo sotto i tabelloni) e una super Zampieri (doppia doppia per lei con un sontuoso 5/5 da tre) sono state le chiavi del successo veronese. Benissimo anche Dell'Olio con 17 punti e Vespignani che ha messo a tabellino 6 assist e 9 rimbalzi, ma in generale tutte le biancoblù hanno contribuito al sofferto successo esterno. 

Match equilibrato sin dall'inizio: sul 10-10 l'Alpo Basket infila un break di 0-7 ispirato da Vespignani (10-17), ma arriva la risposta di Madonna da oltre l'arco (13-17). Al primo riposo le ospiti sono avanti 18-23 che diventa 20-31 a metà del secondo quarto, prima del break, stavolta delle piemontesi, di 8-0. L'Eco Program si fa sentire anche in difesa mettendo in difficoltà l'Ecodent Point che arriva all'intervallo lungo con soli 4 punti di margine (35-39). 

La ripresa inizia con un parziale biancoblù di 0-5 per il 35-44 che sembra dirigere l'inerzia del match verso l'Alpo. La squadra di Nicola Soave però si blocca e mette a segno soltanto 7 punti nel terzo quarto, consentendo alle piemontesi addirittura il sorpasso (47-44) al termine di un parziale interno di 12-0. Le biancoblù sono brave a reagire e a rimettere il naso avanti in apertura dell'ultima frazione (49-53) grazie ai canestri di Ramò e Zampieri e ad allungare nuovamente con un'azione da tre punti di Zanella (51-59). A due minuti dalla fine Castelnuovo ha la palla del -3 sul 54-59 ma non riesce a sfruttarla, consentendo all'Alpo Basket di chiuderla dalla lunetta.

«Una vittoria sofferta, come pensavamo fosse - commenta coach Soave a fine partita - Vincere a Castelnuovo è difficile e per noi si tratta di un successo importante. L'abbiamo preparato bene, siamo stati lì con la testa e non ci siamo fatti prendere dall'ansia quando siamo stati sorpassati. La nostra difesa ha funzionato e, una volta sistemato l'attacco, abbiamo allungato di nuovo: bene così, anche se ora dobbiamo pensare ad una partita alla volta, a cominciare da quella di sabato prossimo contro Marghera che ha vinto 4 delle ultime 5 gare giocate».