A1 F - Umana Reyer Venezia torna grande superando la Fixi Torino

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 89 volte
Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia
Williams (19 punti)
Williams (19 punti)

L’Umana Reyer arriva alla pausa in testa alla classifica: con una partita in crescendo, le orogranata alla fine battono Torino al Taliercio 87-52, aprendo nel migliore dei modi il Reyer Day.

L’avvio è molto veloce, con Salvini che trascina Torino e De Pretto che risponde (ben imbeccata prima da Dotto e poi Ruzickova). Torino torna in vantaggio (6-7) al 4′ con la tripla di Gill, così come dall’arco Walker trova i tre punti dell’11-9 al 6′ al termine di un’azione con ottima circolazione. Le orogranata sono un po’ contratte e si bloccano in attacco, con le ospiti che ne approfittano per allungare sull’11-15 all’8′. Dopo il time out di coach Liberalotto, l’Umana Reyer torna in campo però più determinata e, con un parziale di 7-0, chiude avanti il primo quarto sul 18-15.

L’inerzia continua in avvio di secondo periodo, con la tripla di Kacerik e due di Bestagno per il 23-15 all’11’. Cinque di fila di Brunner riavvicinano Torino sul 23-20 al 12′, ma le orogranata alzano l’intensità difensiva e continuano a giocare di squadra in attacco, toccando per la prima volta la doppia cifra di vantaggio al 14’30” sul gioco da tre punti di Williams. Dotto, in evidenza fino a quel momento con ben cinque assist, riscrive il massimo margine (+12, 36-24, al 17’30”) subendo anche antisportivo da Milazzo. Poi, dopo l’antisportivo anche di Williams su Gill, il finale è nuovamente dell’Umana Reyer, che va all’intervallo lungo col nuovo massimo vantaggio: 42-27 sul canestro di Bestagno su assist di Williams.

Il secondo tempo si apre sulla falsariga del finale di primo tempo: con una tripla di Walker costruita ottimamente con la circolazione offensiva ed è sempre la giocatrice di passaporto rumeno (dopo un’altra tripla di Kacerik) a dare il primo vantaggio oltre i venti punti (52-31) con un 2/2 dalla lunetta poco prima di metà quarto. Il margine continua ad allargarsi nonostante il tentativo di affidarsi alla zona da parte di Torino: al 26’30” Ruzickova è la prima a trovare la doppia cifra (ancora su assist di Dotto) in occasione del 59-33, poi la tripla di Williams al 29’30” dà addirittura il +32 (67-35), prima del canestro di Brunner che chiude il quarto sul 67-37.

Nei primi 3′ dell’ultimo quarto, Williams mette altrettante triple ed è 76-39. Dopo un bel canestro di Gill, è poi De Pretto, al 34’30”, a convertire il bell’assist (alla fine saranno 25 di squadra!) di Ruzickova per l’80-41. L’ex Marangoni ne mette cinque di fila, per l’80-46 al 36′, prima di un finale in cui le orogranata centrano anche l’ultimo obiettivo: con il canestro di Sandri dell’87-49 al 38′ tutte e dieci le ragazze schierate si iscrivono a referto! La partita si chiude poi sull’87-52 dopo la nuova tripla di Marangoni.

UMANA REYER VENEZIA – FIXI PIRAMIS TORINO 87-52

Parziali: 18-15; 42-27; 67-37

Umana Reyer: Micovic 3, Bestagno 11, Carangelo 3, Kacerik 9, Williams 19, De Pretto 13, Sandri 2, Ruzickova 10, Dotto 9, Walker 8. All. Liberalotto.

Fixi Piramis: Tikvic 2, Verona, Milazzo 12, Quarta 3, Gill 10, Conte ne, Salvini 6, Brunner 9, Trucco, Marangoni 10. All. Riga.