A1 F - Ragusa: le due partite al "PalaMinardi" diventano decisive per arrivare in finale scudetto

SABATO ALLE 20.30 SI GIOCA GARA 3 E LUNEDÌ GARA 4, TIFOSERIA RAGUSANA IN FERMENTO. SARÀ PIENONE
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 127 volte
Fonte: Corriere di Ragusa
A1 F - Ragusa: le due partite al "PalaMinardi" diventano decisive per arrivare in finale scudetto

L’urlo liberatorio di Erlana Larkins (foto) a fine partita sintetizza la rabbia e la gioia. La Passalaccqua ha superato Schio al fotofinish ed ha ora il pallino in mano. Si giocherà la finale scudetto nelle due partite casalinghe di sabato e lunedì quando affronterà in gara 3 e 4 Schio. La vittoria al PalaRomare in gara 2 è stata fondamentale per tutto. Per pareggiare i conti innanzitutto, per dare fiducia alla squadra e a tutto l’ambiente dopo l’’incerta prova di gara 1, per sfatare il tabù Schio. Le biancoverdi sanno che ce la possono fare e dipende ora solo da loro anche se il quintetto di coach Procaccini è di altissimo livello e capace di tutto.

Una delle chiavi di gara 2 è stato il miglioramento delle percentuali di tiro da 2 e soprattutto da 3 con il 42 per cento realizzati oltre ai rimbalzi e al 95 per cento dei tiri liberi realizzati. Una bela differenza con la prima gara e con quanto successo in molte gare di campionato. Gianni Recupido, visibilmente contento a fine gara, non è stato molto tenero con le sue giocatrici: «Abbiamo fatto errori da settore giovanile, che non dovremo ripetere«. Un modo come un altro per tenere alta la tensione e prepararsi bene alla sfida del PalaMinardi. Toccherà al pubblico di casa dare la spinta in più alle aquile biancoverdi e la tifoseria si sta già organizzando percependo l’importanza della partita contro le campionesse d’Italia.