BBL - Momentaccio in casa Brose Bamberg, Trinchieri "Ci hanno preso a calci in c..o"

 di Simone Sperduto  articolo letto 1072 volte
BBL - Momentaccio in casa Brose Bamberg, Trinchieri "Ci hanno preso a calci in c..o"

Dopo l’ennesima sconfitta patita in campionato contro il Ludwigsburg per 91-74 ( si tratta anche della sconfitta più pesante dell’era Andrea Trinchieri) il tecnico italiano e l’uomo simbolo Nikos Zisis non hanno usato mezzi termini per cercare di scuotere la squadra.

A difesa del Brose bisgona ricordare che è stata una delle squadre più attive sul mercato estivo sia in uscita che in entrata. La stagione è cominciata subito con la tegola Quincy Miller (ex Maccabi) che ha firmato un contratto di un anno ma che non ha per niente brillato all’esordio stagionale contro il Würzburg  (0 punti in 22 minuti di gioco). Le voci di corridoio lo danno già partente verso altri lidi.

Ecco quanto riportato da Trinchieri dopo la seconda sconfitta in campionato: “Ci hanno preso a calci nel culo e purtroppo ce lo siamo fatti piacere. Si tratta di una prestazione davvero penosa. Ci osno dei giocatori che non hanno capito cosa significa scendere in campo rappresentando il Brose Bamberg”.

Sulla stessa linea Zisis: “Alcuni non hanno capito che giochiamo per una squadra che ha vinto 8 campionati negli ultimi 9 anni. È una questione di atteggiamento e di carattere. I più esperti devono dare la scossa e non dobbiamo smettere di lottare. Non possiamo rilassarci”.

Il Bamberg è atteso dall’insidiosa sfida nella tana dell’Unicaja Malaga in Eurolega. Nella massima competizione europea per club i tedeschi sono ancora a secco di vittorie dopo due giornate.