ABA–League: Il Cedevita stacca il pass per le Final 4, l'Olimpija per la salvezza

La sintesi del diciannovesimo turno di Lega Adriatica
 di Marco Garbin  articolo letto 171 volte
F. Kruslin (Cedevita)
F. Kruslin (Cedevita)

Contro un Buducnost più rilassato del solito gli orange del Cedevita incassano la vittoria che vale matematicamente l'accesso alle Final 4. Mai certi della vittoria fino agli ultimi secondi di gioco, i croati tirano un sospiro di sollievo quando Filip Kruslin realizza il gioco da 3+1 che chiude la pratica. Consolazione per i montenegrini: nel confronto con i croati la differenza canestri resta a loro favore.

Manca un soffio invece al Mornar per accedere alla fase successiva. La vittoria sull'Igokea grazie ad un Needham in versione "Monster" (26p, 7a, 5r, 1s) porta i montenegrini ad un solo successo dalla qualificazione.

Alle loro spalle inciampa l'FMP, travolto dalla Stella Rossa del rientrante Feldeine mentre continua a sperare il Partizan che fra le mura amiche piega i connazionali del Mega.

Nelle retrovie festeggia la salvezza l'Olimpija Ljubljana che ha vita facile contro gli ultimissimi dell'MZT i quali, per salvarsi, sono obbligati a vincere i rimanenti tre match e sperare in un filotto di sconfitte del Cibona o del Mega.

Risultati
MZT - Olimpija 55:96, Cedevita - Buducnost 76:71, Igokea - Mornar 79:93, Partizan - Mega 89:73, FMP - Stella Rossa 77:100, Zadar - Cibona 79:73

Classifica
Stella Rossa 35, Buducnost 34, Cedevita 33, Mornar 31, Partizan 29, FMP 28, Zadar 28, Olimpija 26, Igokea 26, Mega 25, Cibona 25, MZT 22.