ABA-League: Samardo Samuels rilancia le ambizioni del Partizan

La sintesi del sesto turno di Lega Adriatica
 di Marco Garbin  articolo letto 272 volte
S. Samuels (Partizan Belgrado)
S. Samuels (Partizan Belgrado)

Il turno di ABA chiusosi ieri sera riporta il sorriso alla Stella Rossa, reduce da due brutte prestazioni interne (e qualche ombra anche in Europa), che demolisce letteralmente i "poveri" skopjesi dell'MZT. I campioni in carica, di certo punti nell'orgoglio da coach Alimpijevic, brillano come mai in questa stagione mettendo a segno ben 112 punti in quello che, più che match, può essere definito un tiro al bersaglio.
Non molto diverso l'ultimo parziale tra Cedevita e Mega Bemax, con i croati (sempre più a trazione Musa) costretti ad infilarne 40 in 10' per assicurarsi la vittoria contro un avversario super ostico.
E mentre continuano le buone prestazioni dei bosniaci dell'Igokea e della capolista Buducnost, la stella più brillante è il Partizan che, grazie all'inserimento dell'ex Milano Samuels (per lui 16p, 7r, 1a e MVP del match), piega il Cibona con una prestazione da big, confermandosi degna pretendente al titolo.

Risultati
Cibona - Partizan 74:90;  Mornar - Zadar 80:70; Mega - Cedevita 77:81; Igokea - FMP 75:65; Olimpija - Buducnost 79:88; Stella Rossa - MZT 112:73.

Classifica
Buducnost 11, Stella Rossa 10, Partizan 10, Cedevita 10, FMP 9, Igokea 9, Cibona 9, Mornar 9, Mega 8, Olimpija 8, MZT 8, Zadar 7.