Pianigiani verso il Real: "Serata speciale da vivere come un'occasione per crescere ancora"

12.03.2018 17:56 di Iacopo De Santis Twitter:   articolo letto 420 volte
Pianigiani verso il Real: "Serata speciale da vivere come un'occasione per crescere ancora"

Coach Simone Pianigiani così presenta la partita di martedì 13 marzo (ore 20.45) al Mediolanum Forum contro il Real Madrid: “Il Real è la squadra che, con il CSKA, ha piu talento assoluto, basta pensare che anche senza Luka Doncic – che è un talento di livello mondiale – ha la creatività di Campazzo, la capacità di segnare nelle uscite di Jaycee Carroll, Rudy Fernandez o un giocatore come Fabien Causeur che ha segnato 26 punti al Panathinaikos la settimana scorsa, Anthony Randolph che è un 4 capace di creare come un esterno. Il Real sa andare in campo aperto, correre, ha un attacco stellare e tante tipologie di lunghi diversi che permettono a Coach Laso di variare giocando con Randolph o magari Felipe Reyes che porta esperienza e gioco in post basso. Come tutte le grandi squadre, e il Real è una delle tre grandi favorite, si affida ad una difesa importante, grazie a giocatori atletici. Creando ritmo, intensità e possessi possono distribuire le energie e per questo sono la prima squadra nelle palle recuperate”.

L’Olimpia ha vinto le ultime due di EuroLeague e nel girone di ritorno è 5-5, passo da playoffs. “Arriviamo a questa gara con il minimo di energie possibili quindi dovremo essere bravi mentalmente a limitare il loro contropiede controllando il ritmo in attacco, non accontentarsi della prima o seconda opzione, e limitare il numero di palla perse, portare la gara sulla metà campo e mostrare la difesa solida esibita per lunghi tratti nelle partite più recenti”, dice il Coach di Milano. “L’obiettivo – prosegue – siamo noi stessi: contro una squadra come il Real fare bene può anche non bastare, si deve fare qualcosa di speciale come speciale sarà questa serata che dovremo vivere come tale. Per noi è importante stare insieme, restare dentro la partita quando loro faranno i loro break. Sulla carta è una partita proibitiva ma vorrei fosse interpretata come un’occasione importante per avere sempre un po’ più di fiducia e continuare a migliorare”.