EuroLeague - Sempre in emergenza l'Olimpia Milano contro Bamberg, in forse Sanders

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1210 volte
EuroLeague - Sempre in emergenza l'Olimpia Milano contro Bamberg, in forse Sanders

Penultima gara interna di EuroLeague per l’Olimpia che affronterà anche il Brose Bamberg in formazione rimaneggiata e con tante assenze. Sicure quelle di Kruno Simon, Simone Fontecchio e Bruno Cerella (a parte Zoran Dragic). Da valutare al momento della gara l’ipotesi di utilizzare Rakim Sanders. Dopo i 13 minuti di Atene resta disponibile Mantas Kalnietis per una rotazione di almeno otto giocatori. E’ la partita del ritorno a Milano, per la prima volta da avversario, di Nicolò Melli. Il reggiano ha giocato contro l’Olimpia nella finale del Torneo di Trento (vinse l’MVP) e la partita di andata a Bamberg. La sua ultima partita a Milano fu la sfortunatissima gara 7 della semifinale scudetto del 2015 persa al supplementare contro Sassari. Il Bamberg rispetto alla gara di andata ha aggiunto la guardia Jerel McLean. Si gioca giovedì 23 marzo, alle 20.45.

I PRECEDENTI DI OLIMPIA-BAMBERG – I precedenti risalgono alla regular season della stagione 2013/14 quando l’Olimpia vinse a Bamberg 76-62 con 18 punti di Alessandro Gentile, 13 di Samardo Samuels e 11 di Nicolò Melli e Curtis Jerrells, e poi riuscì a ripetersi 74-73 in casa (a Desio) con 17 punti di Gani Lawal e 16 di Alessandro Gentile. Le due squadre si sono poi incontrate di nuovo a Bamberg quest’anno con vittoria del Bamberg dopo un tempo supplementare 106-102. L’Olimpia aveva acciuffato il pareggio con un 3/3 dalla lunetta di Ricky Hickman. Ci furono 25 punti di Rakim Sanders, 18 di Alessandro Gentile, 17 di Jamel McLean. Nel Bamberg ne fece 27 Darius Miller. Il totale quindi è 2-1 Olimpia.

BAMBERG: LA STORIA – Il Brose Bamberg è stato la squadra di riferimento in Germania nelle ultime stagioni. Ha vinto le ultime due edizioni della Bundesliga, oppure quattro delle ultime sei. In tutto ha vinto otto titoli nazionali, inclusi quelli del 2005 e del 2007. Cinque volte ha vinto la Coppa di Germania compresa quella del 2017. Tre volte ha raggiunto le Top 16 di EuroLeague, l’ultima la stagione passata quando sfiorò l’accesso ai playoffs. Quest’anno è 23-2 in campionato, seconda in classifica dietro Ulm, che l’ha sconfitta 89-73 nel girone di andata e lunedì sarà di scena proprio a Bamberg. La seconda sconfitta è maturata nell’ultimo turno a Monaco.

BAMBERG: LA CONNECTION – Il Brose Bamberg è la squadra più italiana dell’EuroLeague tra le avversarie dell’Olimpia. Sono italiani il direttore sportivo Daniele Baiesi, il coach Andrea Trinchieri, il preparatore atletico Sandro Bencardino oltre a Nicolò Melli. Trinchieri è stato allenatore nelle giovanili Olimpia e poi assistente in prima squadra, per ultimo sotto coach Attilio Caja. Melli ha giocato a Milano per cinque stagioni dal 2010/11 al 2014/15 compresi (la prima stagione fu interrotta con il passaggio temporaneo a Pesaro). Con l’Olimpia ha vinto lo scudetto del 2014 ed ebbe una doppia doppia in gara 7 della finale contro Siena. Leon Radosevic ha giocato a Milano nella stagione 2011/12 e più brevemente in quella successiva. A Berlino, è stato compagno di squadra di Jamel McLean. Rakim Sanders ha giocato a Bamberg nella stagione 2013/14 per poi trasferirsi in Italia, a Sassari. Vladimir Veremeenko ha giocato contro l’Olimpia la finale scudetto dello scorso anno quando era a Reggio Emilia. Nikos Zizis ha giocato a Treviso e Siena.