EuroLeague – Il Panathinaikos mostra i muscoli nel quarto periodo e archivia la pratica Malaga

Decisivi i canestri di Rivers; bene anche Gist (17+11 rimbalzi) e Calathes (16+12 assist). E' la quarta vittoria in fila per i Greens
 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 278 volte
EuroLeague – Il Panathinaikos mostra i muscoli nel quarto periodo e archivia la pratica Malaga

Grazie a una buona prova difensiva, il Panathinaikos (7-3) conquista il quarto posto in classifica battendo gli ospiti dell’Unicaja (3-7). Il match è equilibratissimo per 32-33 minuti, poi i Greens trovano per la prima volta un’efficace continuità offensiva e spazzano via gli spagnoli. Ottima prestazione da parte di Rivers (15 punti), il trascinatore dei padroni di casa nel quarto periodo; una doppia-doppia a testa, invece, per Gist e Calathes (17 punti e 11 rimbalzi per il primo, 16 punti e 12 assist per il secondo). A Malaga non bastano i 16 punti di Nedovic. È la quarta vittoria consecutiva in EuroLeague per la truppa di coach Pascual. 

 

Il Panathinaikos chiude in vantaggio il quarto d’apertura (+1, 16-15) e poi tocca i due possessi di vantaggio all’inizio del secondo periodo grazie alle triple di Rivers e Lekavicius. Malaga, però, reagisce con un parziale di 7-2 e mette la testa avanti in seguito a un mini-break di 4-0. Gli spagnoli vanno quindi all’intervallo sopra 32-35, con i greci che rimangono a contatto nonostante le difficoltà al tiro. 12 punti e 8 rimbalzi di Gist dopo 20 minuti di gioco. H

Dopo un terzo periodo poco indicativo (22-19 il parziale, 54 pari il punteggio), il match si decide nel corso del quarto quarto. Pappas, come sempre, esce fuori in un momento importante e porta avanti un cruciale break di 11-0 per 68-58 Pana a 6 minuti circa dalla fine. L’inerzia è tutta dei Greens, ma l’Unicaja non molla grazie ai due guizzi di McCallum; poi Nedovic segna da tre, Augustine scrive 2 e gli spagnoli accorciano a -5 con 2 minuti abbondanti sul cronometro. Rivers, infine, dimostra di avere il sangue freddo e affossa gli avversari con una tripla e un canestro da 2. Finisce 82-71 per la truppa di coach Pascual.