EuroLeague – Baskonia, che figuraccia in casa! Il Valencia domina in terra basca

Gara mai in discussione in quel di Vitoria. Green e Pleiss trascinano il Valencia al secondo successo consecutivo in EuroLeague
 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 201 volte
EuroLeague – Baskonia, che figuraccia in casa! Il Valencia domina in terra basca

Il Valencia vive una serata di grazia dall’arco (12/23), difende con attenzione, muove bene la palla e sa reagire prontamente a ogni piccolo sussulto del Baskonia. I padroni di casa di Vitoria, quindi, perdono 63-80 e rimangono a secco di successi in questo avvio di stagione in EuroLeague. La partita non è mai in discussione, con Green (15 punti) e Pleiss (15 punti e 7 rimbalzi) che trascinano gli ospiti alla loro seconda vittoria consecutiva; buona prestazione anche per Abalde, autore di 13 punti con triple importanti. Ai baschi non bastano i 22 punti di Shengelia.

 

Nell’avvio di gara, il Baskonia sparacchia da tre e il Valencia, ottimo in difesa, è sopra 7-14 a 4 minuti dalla fine del primo quarto con 7 di Green. A questo punto, la tripla di Doornekamp innesca un parziale ospite di 12-2 negli ultimi 2 minuti della frazione. I baschi sono in totale blackout, Pleiss firma il tap-in sulla sirena e Vitoria è sotto 13-28 al decimo. I padroni di casa mostrano qualche sussulto con Beaubois e Granger, ma il Valencia è precisissimo dall’arco (8/14 all’intervallo) ed è abile a rispondere a ogni singolo colpo del Baskonia. Quindi Vives firma il +17, Green replica alla “bomba” di Timma e il primo tempo termina con i ragazzi di coach Vidorreta avanti 39-50 dopo i canestri finali di Granger e Shengelia.

Il Baskonia sfrutta la fiducia guadagnata nell’ultimo minuto del secondo quarto e torna a -4 grazie a un rapido 7-0 di parziale nella ripresa (5 punti di Shengelia e 2/2 dalla lunetta di Beaubois). Ma dopo un paio di minuti senza una circolazione di palla efficiente, il Valencia cambia ritmo e torna a mettere i canestri con cui ha dominato il primo tempo. Il contro-break degli ospiti è di 18-5, con le triple di Martinez e Abalda che fanno sprofondare Vitoria a -16 (54-67 al trentesimo). Il Valencia, all’inizio del quarto periodo, dà il colpo di grazia ai padroni di casa: canestro di Dubljevic, tripla di Doornekamp e liberi di Van Rossom per il +20. I baschi commettono troppe forzature, la difesa avversaria è sempre sull’attenti e la gara prosegue su un binario unico fino. Finisce 63-80.