EuroCup Women - Umana Reyer Venezia vince a Friburgo e fa 4 su 4

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 158 volte
Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia
EuroCup Women - Umana Reyer Venezia vince a Friburgo e fa 4 su 4

Un’Umana Reyer ancora visibilmente “scossa” dall’epilogo del derby di domenica, trova nel finale di gara la forza per sfogare la propria “rabbia” sul parquet del Site Sportif Saint-Leonard conquistando il suo quarto successo consecutivo in Eurocup.
Andrea Liberalotto inizia la gara con lo starting five composto da De Pretto, Kacerik, Walker, Ruzickova e Williams. Il centro lagunare va subito a segno imitata da De Pretto. La difesa veneziana è concentrata e recupera buoni palloni. Dalla lunetta De Pretto firma il 6 a 0 dopo meno di due minuti. Sempre De Pretto a bersaglio e immediato time out del coach di casa.
Valeria De Pretto non si “raffredda” durante il minuto di sosta e la fa da padrona insaccando il suo ottavo punto personale.
Fora e Giroud muovono il punteggio a metà quarto e la Williams di sponda elvetica dimezza lo svantaggio (6-12 a-4,40). Primi cambi sul fronte veneziano con Carangelo in cabina di regia. Bestagno è precisa dalla lunetta e Ruzickova trova ancora il fondo della retina avversaria. Trebec elude i tentacoli della vice capitana veneziana dando inizio al mini-break favorevole alle padrone di casa. Due canestri di Fora scatenano l’entusiasmo del pubblico locale e valgono il -7. Mayombo accorcia ulteriormente riportando in partita le compagne ed ancora lei, con un’azione da tre punti, riduce il distacco ad un solo possesso. Sul buzzer parziale, Dotto si inventa una tripla da nove metri che spedisce le squadre al primo intervallo breve sul 18 a 23.
Trebec inizia bene la seconda frazione trovando il bersaglio per due volte consecutive. Ruzickova rintuzza comunque il tentativo di rimonta della formazione di Friburgo che fa vedere a chiare lettere di non essere quella “rassegnata” della gara di andata e confermando sul proprio legno che i successi su Brno e Wasserburg non sono arrivati casualmente. Mentre il “folletto” Mayombo crea qualche problema alla difesa lagunare con le sue percussioni, Bestagno si fa valere sotto i cristalli e il suo rimbalzo offensivo consolida il vantaggio Umana (24-31 a-6,17). Da oltre l’arco Carangelo sigla il nuovo vantaggio in doppia cifra (24-34 a-4,44) e Walker sfrutta al meglio l’assist di Kacerik appoggiando al tabellone. Carangelo concede il bis dai 6,75 (26-39 a-3,13). Entra Togliani per Williams e il giovane prodotto del vivaio veneziano si mette subito in evidenza infilando una bomba dalla sua “piastrella”. Mayombo chiude il secondo periodo con un’accelerazione nel pitturato che manda le squadre all’intervallo lungo sul 32 a 42.
Il punteggio rimane “inchiodato” per oltre due minuti dopo il rientro dagli spogliatoi sino al canestro di Fora. Il secondo tempo stenta a decollare stante l’asfitticità di entrambi gli attacchi. Il black out offensivo delle orogranata si interrompe dopo sei minuti grazie a De Pretto che riporta a +10 il divario.
Trebec e Fora danno una “spallata” poderosa al gap creatosi riavvicinando i propri colori sul 38 a 44. Dotto col suo arresto e tiro ridà ossigeno alle compagne chiudendo la terza frazione sul punteggio di 38 a 46.
Mayombo e Bestagno aprono gli ultimi 10′ poi, sempre Mayombo e Trebec piazzano un parziale di 6 a 0 che trascina Friburgo sul -2. Dalla linea della carità Mayombo completa il recupero riaprendo completamente i giochi (48-48 a-7,40). Micovic mette una tripla provvidenziale, Fora recupera ancora e Carangelo colpisce a sua volta dai 6,75 (50-54). Il 2/2 ai liberi di Riquna Williams contiene il recupero avversario ma la sua omonima svizzera dimostra mano torrida dalla lunga distanza facendo sentire nuovamente il fiato dell’Elfic sul collo delle veneziane. La guardia colored veneziana non fallisce i liberi concessi anche se Friburgo non accenna a mollare la presa e, grazie a Giroud, mantiene ancora vive le proprie speranze. A 80 secondi dalla sirena conclusiva Walker è “chirurgica” dai tre metri ed infine Carangelo mette il sigillo finale al match con un 2/2 ai liberi, una palla recuperata e un assist per Micovic che chiudono definitivamente la partita mantenendo a punteggio pieno l’Umana Reyer nel suo girone. (s.v.)

ELFIC FRIBURGO – UMANA REYER 55 – 66

(Parziali: 18-23; 32-42; 38-46 )

Elfic Friburgo: Fora 11, Zimmermann n.e., Zali, Delaquis, Dihigo Bravo, Williams A. 5, Giroud 6, Trebec 13, Jacquot n.e., Mayombo 20.

Umana Reyer Venezia: Micovic 6, Bestagno 10, Carangelo 15, Kacerik, Williams R. 4, De Pretto 10, Sandri, Ruzickova 8, Dotto 2, Madera, Togliani 3, Walker 8

Totali di squadra:
Elfic Friburgo: tiri da 2 19/33, tiri da 3 2/16, t.l. 11/14, rimb. dif. 24, rimb. off. 6, p.p. 21, p.r. 8, assist 11
Umana Reyer Venezia: tiri da 2 17/38, tiri da 3 6/21, t.l. 14/16, rimb. dif. 24, rimb. off. 11, p.p. 16, p.r. 11, assist 17