Eurocup - Sasha Djordjevic "Sconfitta che fa male" e le altre voci di Bayern-Malaga

 di Simone Sperduto  articolo letto 589 volte
Eurocup - Sasha Djordjevic "Sconfitta che fa male" e le altre voci di Bayern-Malaga

Sala stampa all'AudiDome dopo la sorpresa Unicaja Malaga che nella bella dei quarti di finale di Eurocupbasketball riesce a prevalere sui padroni di casa del Bayern monaco. Ecco le considerazioni di Sasa Djordjevic, (tecnico FCBB Monaco):  „Nel primo tempo abbiamo avuto diversi problemi nella fase offensiva. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio ma non siamo riusciti a sfruttare le occasioni nate dai rimbalzi vinti in attaco. Non siamo stati in grado di mettere un freno al Pick-and-Roll del Malaga. Avremmo dovuto giocare in modo più intelligente e questa sconfitta fa male. Dobbiamo scuoterci e dare del nostro meglio, cosa che non abbiamo fatto in questa partita.“

Maxi Kleber (FCBB Monaco): „Non penso che fossimo nervosi, ognuno di noi era concentrato. Non abbiamo trovato ritmo in attacco. Malaga ha giocato con molta intensità, ha pressato alla grande e ci ha reso difficile qualsiasi passaggio e a causa dell'atteggiamento dei nostri avversari, non siamo riusciti a fare canestro. Abbiamo buttato via una grandissima chance".

Joan Plaza (tecnico Malaga): „Sono felicissimo per la squadra, lo staff e i tifosi. Abbiamo dimostrato di essere maturi. Abbiamo mantenuto la calma anche nei momenti in cui il Bayern ha provato ad aggredirci. Bisogna essere onesti e dico che anche il Bayern avrebbe meritato di passare il turno".

Kyle Fogg (Unicaja Malaga): "Il Bayern È una squadra tosta che non molla mai. Siamo stati bravi a tenerli a distanza e a strappare la vittoria. ra ci attende il Krasnodar, sappiamo che sono molto forti e che dovremo affrontare un viaggio lungo, sarà ovviamente un'altra battaglia ma saremo pronti. Nelle fasi finali del match c'è stato un diverbio con Plaza a causa di un mio fallo commesso che ha permesso al Bayern di andare in lunetta e di avere la rimessa. Mi sono scusato, anche se non credo che si trattasse di un fallo da sanzionare in quella maniera, ma sono cose che capitano e l'allenatore vive la gara con molta intensità e il suo obiettivo, come il nostro, è quello di vincere".