EuroBasket 2017 - La Slovenia supera la Lettonia in una gara fantastica

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1492 volte
EuroBasket 2017 - La Slovenia supera la Lettonia in una gara fantastica

Alla Sinan Erden Arena scendono in campo per il secondo quarto di finale Slovenia e Lettonia. Partita tirata e vinta dalla formazione slovena per dettagli, forse per la maggiore determinazione mostrata in campo e una faccia più cattiva del volto pulito e imberbe di Porzingis. Determinante nell'ultimo periodo la tripla di tabella di Luka Doncic allo scadere dei 24 secondi, che rimanda indietro i baltici nel momento in cui sembravano aver preso le misure del campo. Ai vincitori ci sarà come premio in semifinale la Spagna, che nel pomeriggio aveva sconfitto la Germania.

Gara che parte subito a cento all'ora e sviluppano un primo tempo pazzesco chiuso sul 51-55. Sloveni con Anthony Randolph in quintetto per tenere a bada Porzingis, ma anche per farlo innervosire con contatti in eccesso compreso principio di rissa su un timeout. Lettonia leggermente migliore in avvio ma Davis Bertans, quello degli Spurs, commette ben presto il secondo fallo ed è richiamato in panchina. Dragic fa 3/3 ai liberi e propizia la fuga del 13-0. Porzingis e i due Bertans cercano il recupero, ma Prepelic chiude il primo quarto con i liberi del 34-23.

E' ancora Prepelic da tre per il massimo vantaggio sloveno +13 dopo 1'20". Si lotta e si tira con belle percentuali, la formazione baltica ritorna lentamnete in partita nonostante Luka Doncic alzi il suo livello personale con giocate da favola. Addirittura per la Lettonia, dopo un colpo fortuito alla testa subìto da Dragic, arriva il sorpasso grazie a un collettivo molto efficiente. 51-55 con medie da tre intorno al 50% per le due squadre.

 

 

La Slovenia torna in campo con più decisione e Dragic fa vedere che il colpo alla testa non ha fatto danni: 11-0 e partita rivoltata (62-55 con il layup di Doncic al 23'). Porzingis schiaccia per la ripatenza baltica che però latita. Anzi al 26' arriva il quarto fallo del centro dei Knicks, Doncic in lunetta fa 1/2 68-60 ma la squadra di coach Kokoskov non affonda il colpo e con due azioni la Lettonia si rifà a -5 con 1'43", timeout. Da cui c'è la ripartenza slovena con Prepelic, tripla di Doncic e Vidmar: 7-0 e timeout di Bagatzkis. Smits realizza l'ultimo tiro del quarto 76-66.

 

Torna in campo Porzingis, ma ancora una volta è la Slovenia a dettare il ritmo con la tripla di Randolph, la stoppata di Vidmar su Dairis, il tecnico allo stesso giocatore dell'Olimpia. E' Davis da tre a tenere i dieci di differenza, 79-69 al 32'. Non è finita: il quarto fallo di Randolph seguito dal tecnico alla panchina slovena (ma la stoppata di Muric su Porzingis era sacrosantemente valida) riapre i giochi, com Davis, Kristaps e Dairis che riportano i baltici a -2 81-79 con 6'00". Timeout Kokoskov. La coppia Dragic-Doncic (due triple di quest'ultimo di cui una straordinaria di tabella al 24esimo secondo) rilanciano la Slovenia 91-83, però arriva il quinto fallo di Vidmar, unico centro positivo dei suoi. Porzingis ringrazia, tre schiacciate in due minuti e la Lettonia è a -2 con 2' alla sirena.

 

 

Prepelic fa 10/10 ai liberi, ma la tripla del centro dei Knicks vale il -1 93-92. 2/2 di Muric in lunetta, finale al cardiopalma, con tanti errori fino al layup di Dragic del 97-92 con 30 secondi sul cronometro. Secondi molto lunghi che terminano sulla tripla che il ferro sputa fuori a Porzingis con 12 secondi ancora; Doncic fa 4/4 ai liberi nel frattempo, la tripla di Davis Bertans rende più amara la sconfitta lettone. Randolph e Porzingis finiscono anzitempo la gara con il doppio tecnico, Prepelic continua con il percorso netto in lunetta.

Finisce 103-97. Boxscore: 27p+9r Doncic, 26p+8as Dragic, 17 Prepelic, 16p+9r Randolph per la Slovenia; 34 Porzingis, 23 Davis Bertans, 12 Dairis Bertans, 10 Smits per la Lettonia.