Semifinale playoff: Andrea Cinciarini, il bottone mancante

 di Alessandro Palermo  articolo letto 2896 volte
Semifinale playoff: Andrea Cinciarini, il bottone mancante

L'Olimpia Milano, in questa serie playoff contro la Reyer Venezia, è decisamente irriconoscibile. Gli applausi sono tutti per i lagunari, i quali stanno guidando la serie con pieno merito. Mentre Milano sembra caduta in una crisi caratteriale, di gioco, di personalità e di ferocia agonistica, l'Umana appare una belva difficile da domare. Venezia dà l'idea di essere stata cucita alla perfezione per questi playoff. Lo strappo in stagione regolare c'è stato, e anche bello grosso. La Reyer ha rischiato di saltarla la post-season, a favore di Varese. Da quasi fuori dalle prime otto, a possibile finalista. La serie con Milano è ancora lunghissima, prima si deve giocare una Gara4 che ci dirà molto... ma intanto le basi per il colpaccio sono state messe. L'Olimpia non è l'Olimpia. Steccare una partita ci può stare, Gara1 ne è la prova, sbagliarne due su tre in una semifinale per lo Scudetto no, questo non si può. "Qualcosa non va" dice Repesa in conferenza stampa, qualcosa sembra essersi rotto o forse semplicemente scucito. Non sappiamo se il coach croato se la cava con l'uncinetto, ma la maglia che sta tessendo non è più così bella. Manca un bottone. Un bottone? "Che sarà mai", direte. D'altronde è sempre così quando perdi un bottone, te ne fai una ragione e tiri avanti. Non è di certo un problema, no? O ne fai a meno, tanto non si nota, oppure lo sostituisci. A Milano non è andato bene niente di tutto questo. Alla caduta del bottone "Andrea Cinciarini" l'Olimpia sembra aver fatto spallucce, non dava l'idea di chissà quale perdita. Ed, invece, quel bottone mancante si nota eccome, il buco c'è e sta male da vedersi. Repesa ha dunque aperto la scatola di latta e ha provato a sostituirlo, ma Lafayette e Kalnietis sono di un'altra forma. Se Milano è sotto 2 a 1 con Venezia, i motivi sono tanti: uno di questi si chiama sicuramente Andrea Cinciarini, il bottone mancante.