Quando spariscono le Finali Nazionali! Per Bormio non tutto è stato altissimo, purissimo...

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 9643 volte
Fonte: Roberto Bernardini
Quando spariscono le Finali Nazionali! Per Bormio non tutto è stato altissimo, purissimo...

 Dopo tre anni è sparita la Finale Nazionale U14 Maschile di Bormio! Nessun scudetto in palio, nessun successore a Olimpia Milano e Virtus Bologna che avevano vinto le ultime due edizioni. Quest'anno il "Festival Sportivo" di Bormio (11-17 Luglio) con ben 32 Società partecipanti, sarà denominato Torneo Nazionale Topolino, Memorial Diego Pini. Il motivo principale è che la Federazione ha tirato la cinghia, come si dice quando non si vogliono mettere dei soldi a disposizione oppure non ci sono i soldi per le varie ed eventuali. Fa male, però, constatare dei tagli quando si tocca il settore giovanile, vera spinta di tutto il movimento, soprattutto, in questo caso, dove è innegabile che la Federazione abbia accettato di fare il classico passo del gambero. Poco vale il discorso di dire che a livello Europeo non sono molte le Federazioni che organizzano tante finali nazionali come in Italia, tra l'altro nemmeno veritiero visto che in Spagna, per esempio, le finali partono dall'Under 20 e proseguono con la 19, 18, 17, 16, 15 maschili e femminili e l'U14 è un Torneo paragonabile al nostro Trofeo delle Regioni che si svolge annualmente a Sant'Adrià, stesso discorso in Germania dove le finali partono dall'U19 e alle società vincenti viene dato il compito di organizzare le finali dell'anno successivo.
Esistono Paesi,soprattutto quelli dell'Est che arrivano fino all'U13 con sì tornei nazionali, ma solo perché nella loro mentalità non esiste lo "scudetto", bensì la Coppa. In Romania le finali nazionali U14 si sono svolte dal 18 al 22 Maggio scorso, in corsa otto squadre maschili e altrettanti femminili. A Satu Mare, dove si son svolte le gare femminili, si è imposta il CSS Alexandria mentre tra i maschi la Coppa è andata all'ABC Laguna di Bucarest. Potremmo andare avanti con gli esempi, ma torniamo a guardare a casa nostra.  Solo una settimana fa il CONI si era espresso dicendo che la Federazione Italiana di Pallacanestro era quella più ricca dopo, ovviamente, la Figc. Molti si son gonfiati il petto per poi scoprire che a Imperia la FIPAV ( quelli del Volley),  a spese sue, ha organizzato le Finali U14 che si concluderanno oggi Sabato 28 Maggio per ben 32 Società che sono arrivate da ogni parte d'Italia. Ma la stessa FIPAV investe piu' di 400.000 euro ogni anno per "finanziare" tutte le Finali Nazionali maschili e femminili alle quali le società partecipano senza alcuna spesa per vitto e alloggio. Quale miglior biglietto da visita? Comunque, in una  riunione informale di qualche mese fa avvenuta a Lucca tra addetti ai lavori, veniva deciso che "de dané ghe n'era minga", quindi, niente contributi alle Società, niente soldi per muovere la macchina organizzativa federale e perplessità espressa da alcuni rispetto alla necessità di assegnare uno scudetto, preferendo l'idea di un Torneo Nazionale. Il problema della mancanza di denari nel budget del SG per l'evento, veniva superato grazie al Comitato Regionale Lombardia che si era accollato spese che abitualmente vengono sostenute dal Settore Giovanile. Tenuto conto di questo, il Consiglio Direttivo del Settore Giovanile riunitosi a Bologna in occasione del Trofeo delle Regioni, aveva approvato all'unanimità l'effettuazione della Finale a condizione che vi prendessero parte i campioni regionali di ogni Regione e le seconde classificate delle Regioni che avevano iscritto il maggior numero di squadre al campionato. Attraverso  i Comitati Regionali si era arrivati ad informare le società che potevano essere coinvolte per avere un loro consenso alla partecipazione anche in assenza del contributo di 3.000 euro che viene dato anche quest'anno a chi partecipa alle altre Finali Nazionali. In alternativa, nel caso fossero mancati i necessari consensi, si prevedeva un Torneo Nazionale organizzato e gestito dal CR Lombardia. I consensi sono pervenuti da tutti tranne che da due Regioni, per questa ragione il SG coerentemente  ha dovuto informare tutti che la manifestazione non avrà in palio il titolo di Campione d'Italia. Conclusione della storia e nostra curiosità, sarà il vedere quante saranno le Società che accetteranno ugualmente di partecipare, aggiungendo che chi sarà presente ricevera' il nostro plauso, perché l'obiettivo per tutti sarà il dimostrare come il movimento chieda con forza il ripristino di questa FN per dare l' importanza che si merita questa categoria (anche a livello femminile).

(c) Riproduzione Riservata