Niente di nuovo...più o meno....

Pensieri a pochi giorni dalle Final Eight
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1554 volte
Fonte: Carlo Fabbricatore
Tony Mitchell
Tony Mitchell

L’ultima giornata prima della sosta per la fase finale della Coppa Italia non ci ha regalato nulla di nuovo. Milano regola Avellino giocando come il gatto con il topo: troppo divario di centimetri, peso e talento a favore dell’AE7. Per la Sidigas la partita è durata lo spazio dei primi due quarti poi è calata la notte. Samuels ha distrutto i centri avversari e Brooks ha letteralmente fatto quello che ha voluto senza nessuna opposizione; per gli altri un sei politico collettivo. Avellino continua ad essere una delle delusioni del campionato e a questo punto della stagione deve iniziare a programmare il futuro.

Trento ritorna alla vittoria battendo Brindisi e a tratti la Dolomite Energia ripropone il suo gioco corale che sembrava smarrito. Ottime prestazioni di Mitchell con buone scelte di tiro e di Pascolo sempre presente a rimbalzo. Per i pugliesi ultimi ad arrendersi Turner e Pullen.

La Reyer vince in sicurezza fuori casa contro la Openjobmetis che piomba in zona retrocessione. Varese offre una pessima prestazione e non sembra essere nelle condizioni psicologiche ottimali per giocarsela ad armi pari con le concorrenti per non retrocedere. Pochi punti segnati, una valanga di palle perse e troppe sconfitte in casa sono l’analisi di una stagione disastrosa. Buono il progetto imprenditoriale pessimo quello sportivo: urgono ulteriori rimedi per salvare una stagione che si sta tingendo di tinte fosche. Venezia con le piccole non sbaglia un colpo ma adesso dalla truppa di Carlo Recalcati aspettiamo il salto di qualità.

Sassari piega Roma che segna la miseria di 61 punti, troppo pochi per pensare di battere i sardi. Logan e Dyson frombolieri per Sassari, Gibson e Stipcevic i più positivi per i laziali.

L’Upea, sul proprio campo, viene sconfitta da Cremona che ormai naviga serena in acque tranquille. Capo d’Orlando è entrata in un periodo d’involuzione tecnica e per salvarsi ne deve uscire al più presto. La Vanoli malgrado l’assenza di Cusin mantiene, con l’innesto di Daniel, i suoi equilibri di gioco.

Pesaro compie un miracolo battendo Reggio Emilia e questa vittoria in chiave salvezza potrebbe spostare gli equilibri. I marchigiani buttano il cuore oltre l’ostacolo: bravi a crederci fino alla fine. La Grissin Bon spreca una grande occasione per restare solitaria al secondo posto: da rivalutare!

Pistoia sta ripetendo lo straordinario campionato dell’anno scorso malgrado il cambio d’interpreti: bravissimo Moretti. Reggio si arrende con l’onore delle armi e propone ancora una volta un ottimo Ivanov.

Bologna continua a stupire e batte anche Cantù. Menzione d’onore per Hanzell per i bolognesi e Johson-Odom per i brianzoli.

Campionato già segnato? Penso che in questo momento Milano sia sostanzialmente imbattibile per le squadre italiane, soltanto Sassari e Venezia potrebbero impensierirla. Reggio Emilia non l’ho dimenticata, ma non penso abbia la struttura fisico tecnica per poter battere nei play off l’EA7 ed è mia convinzione che il processo di crescita sia ancora in divenire.

Dimenticavo: una squadra di Lega Gold si è ritirata falsando il campionato e un’altra si è salvata dal fallimento in extremis.. Altre realtà sono in grande difficoltà ma il sistema continua a predicare ottimismo. E’ vero che è meglio essere ottimisti piuttosto che pessimisti ma forse sarebbe meglio essere realisti! Il numero di squadre della fascia Gold e Silver sono troppe e i costi di gestione insostenibili, urge quindi trovare un rimedio per dare credibilità ai campionati.

Pronostico secco per la Coppa Italia: EA7. Una sconfitta per Milano sarebbe un grosso fallimento dopo la brutta fase finale di Euroleague.

Buona Pallacanestro a tutti