Nella nuova Serie A, solo nove gli stranieri confermati

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 2801 volte
Fonte: Mario Arceri - www.marioarceri.it
Delroy James
Delroy James

Per chi ama le statistiche, e in attesa dei roster definitivi, giochiamo con i numeri per cominciare a parlare dell'ormai imminente campionato di Serie A. Quest'anno la presenza degli italiani sembra un po' più consistente rispetto al passato, ma comunque ancora inferiore al 50%. L'importante è vedere quanti di loro riusciranno ad ottenere un adeguato minutaggio nel corso della stagione.

Dopo l'addio di Jack Galanda, il record di longevità spetta alla neopromossa Capo d'Orlando con Basile (39 anni), Soragna (38), Nicevic (37) e Pecile (34), ultimi rappresentanti di una fantastica...

generazione di campioni.

Ed è curiosa anche l'evidente sfiducia nelle scelte operate lo scorso anno se, nel solito massiccio turnover stagionale, dei 51 giocatori confermati appena nove sono gli stranieri.
 

89 italiani nei sedici roster fin qui pubblicati dalla Lega, di cui 7 nati all'estero (4 in Argentina, 1 negli Usa, Croazia e Ucraina) 47,6%

60 giocatori Usa 32,1%

5 Lituania 2,7%

4 Nigeria 2,1%

3 Croazia e Bulgaria 1,6%

2 Ungheria e Giamaica (1 Usa) 1,1%

1 Austria, Belgio, Bosnia, Camerun, Dominicana (Usa), Estonia, Francia, Guayana, Guinea Bassau (Usa), Guinea Equatoriale (Usa), Lettonia, Liberia (Usa), Polonia, Rep. Ceca, Rep. Centrafricana (Usa), Senegal, Serbia, Slovenia, Svezia, Trinidad (Canada).


4 squadre hanno scelto il 5+5 (cinque italiani e cinque Usa): Caserta, Cremona, Pesaro e Trento. 
 

28 i Paesi rappresentati nella Serie A italiana, anche se luoghi esotici come Dominicana, Rep. Centrafricana, Liberia, Guinea Bassau, Guinea Equatoriale e Trinidad sono in lista solo per il passaporto concesso e sfruttato dagli americani.

 

51 i giocatori confermati sui 187 ad oggi presenti nei roster (27,27%)

 

8 confermati: Reggio Emlia è la squadra più "conservatrice", seguita da Milano (7 confermati: squadra che vince non si cambia, o almeno poco), Caserta (6) e Sassari (5).

 

0 confermati: Pistoia la squadra più "innovativa": la squadra di Moretti ha cambiato tutto nonostante l'ottima stagione disputata lo scorso anno. E' seguita, con un solo giocatore confermato, da Pesaro (Musso), Varese (Balanzoni), Venezia (Peric) e Cremona (Luca Vitali)

 

9 appena gli stranieri confermati: Jones (Roma), Ragland, Samuels e Moss (Milano), James (Brindisi), Kaukenas e Silins (Reggio Emilia), Moore e Scott (Caserta), Peric (Venezia).

 

4 soli italiani a Roma, la squadra più "straniera". Con D'Ercole (l'unico confermato insieme a Jones), Sandri e il giovane Pullazi, il quarto "italiano" è l'ucraino Oleksandr Kuschev.

 

7 nazionalità diverse a Roma (8 con Kuschev, ma due sono americani, forniti di passaporto da Guinea Bassau e Guinea Equatoriale), Cantù e Varese