FIBA - Gavel, un pericoloso precedente si fa strada nel mondo delle Nazionali

 di Umberto De Santis Twitter:   articolo letto 2157 volte
FIBA - Gavel, un pericoloso precedente si fa strada nel mondo delle Nazionali

La decisione della FIBA di concedere ad Anton Gavel la possibilità di giocare gli Europei 2015 con la maglia della Nazionale tedesca, in un mondo dove la compravendita della bandiera sembra diventata un'usanza quotidiana, crea un precedente pericoloso non tanto in sè quanto perchè apre un percorso dalla progressione ignota.

La Germania non sarà così eccessivamente più forte per avere Gavel, slovacco con passaporto tedesco ottenuto nel 2013, nel roster. Il problema sta nel fatto che Gavel ha già giocato con la maglia del suo paese natale (dal 2005 al 2013) e che diventerà il primo giocatore ad aver disputato una competizione internazionale con due Nazionali diverse.

L'Italia, avversaria della Germania nel girone "della morte" a Berlino non sorride, anche perchè potrebbe risultare l'unica Nazionale autarchica presente alla manifestazione, non presentando tra i giocatori selezionati da Pianigiani per il torneo di Tbilisi che comincia oggi, alcun giocatore naturalizzato tra quanto attualmente già permesso.

Altro che bandiere. I soldi, ancora una volta, sventoleranno sempre più alti: ci sarà sempre un dirigente o un politico disposti pur di vincere, a far cambiare casacca a un giocatore. Adesso il ventaglio delle scelte si è allargato...