Diritti televisivi basket: attenzione ai doveri - parte seconda!

 di Umberto De Santis Twitter:   articolo letto 2103 volte
Diritti televisivi basket: attenzione ai doveri - parte seconda!

Le voci sul cambio di rotta nell'assegnazione dei diritti tv dovrebbero trovare ben presto una conferma. Ovvero che nel balletto  l'esclusa dal proscenio sembra che sarà Gazzetta Tv, proprio quella che all'inizio sembrava l'unica sicura. Entro il 3 agosto dovranno essere presentate le buste con le offerte ma "le intenzioni della Lega", come scrive oggi La Nuova Sardegna, "sembrano chiare: il pacchetto Gold alla Rai, quelli Silver e Bronze a Sky.

Una parte della stagione sarà così trasmessa in chiaro, una invece nella pay-tv. Ecco i dettagli di quello che potrebbe essere l'assetto definitivo. Raisport, che avrà un unico canale in HD, trasmetterà le partite di prima scelta della domenica, i playoff e la Coppa Italia. Sky invece trasmetterà la Supercoppa, l'Ali Star Game, due partite della regular season alla settimana (il monday night e poi una a scelta tra l'anticipo delle 12, una delle 18 e l'anticipo del sabato), i quarti di finale non trasmessi dalla Rai, semifinali e finali.

Con l'accordo quindi che semifinali e finali saranno disponibili sia in chiaro sia criptati. La Legabasket invece manterrà la produzione di Domenica basket live. Rimane comunque garantito il ruolo delle tv locali, che potranno trasmettere le partite delle squadre di riferimento. La prossima stagione i playoff potrebbero andare in onda sulla Rai e Sky".

Bene. Speriamo anche che la torta sia sempre più interessante per tutti e per lo sviluppo del basket. Speriamo di non vedere più partite cancellate perchè lo spazio televisivo è stato preso da un'altro sport (che ha diritto alla sua, di visibilità ovviamente); speriamo di non vedere più sovrapposizioni improponibili con i grandi eventi calcistici; speriamo di non vedere più riprese e telecronache dilettantistiche che fanno solo male al cuore.

Bene. Speriamo che Legabasket abbia ben contrattato il contorno dell'evento-partita, che le emittenti le pubblicizzino. I risultati in chiaro delle partite di cartello trasmesse dalla Rai più che dimostrare l'esistenza di un pubblico interessato alla pallacanestro hanno certificato la miopia e l'incapacità di chi ha manovrato la locomotiva di far lievitare il prodotto. Che non si continui a trasmettere ancora rubriche televisive in ore in cui le persone dormono per dire che le ore di trasmissione di basket erano state realizzate a termine di contratto. Rispetto: chiediamo troppo?