Champions League - Una luce nel buio: Varese supera il Rosa Radom

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 334 volte
Champions League - Una luce nel buio: Varese supera il Rosa Radom

La prima vittoria del 2017 della Pallacanestro Varese arriva in Polonia. Qui la truppa di Attilio Caja espugna il campo del Rosa Radom nell'incontro valevole per la dodicesima giornata di FIBA Basketball Champions League. Un successo lottato con orgoglio ed ottenuto con caparbietà dai biancorossi che rimangono attaccati alle speranze di proseguire almeno l'avventura europea in FIBA Cup. La prossima giornata vedrà il ritorno casalingo mercoledì 18 contro l'Usak.

Varese comincia subito alla grande presa per mano da Giancarlo Ferrero (assist per Anosike da sotto e bomba da 3), ma i padroni di casa con Jackson rispondono per le rime rimanendo in scia. Cavaliero e Maynor danno la scossa ai loro che riescono a tenere il vantaggio fino a quando i polacchi, con Bell, effettuano controsorpasso e chiudono al 10′ sul +3 (27-24).
Avramovic inaugura il quarto con un’incursione solitaria che porta i biancorossi sul -1; il gap rimane fino al 16′ quando Pelle dalla lunetta impatta a quota 32 e Cavaliero spara la tripla del momentaneo +3 (35-32) che Jackson annulla repentinamente riportando la parità. Sulla scia dell’entusiasmo, Radom torna in avanti con Witka anche se Varese è brava a non subire il contraccolpo limitando i danni con Maynor per il 44-41 di metà gara.

Al rientro in campo Johnson piazza la bomba del pareggio e successivamente conclude con successo la transizione del momentaneo vantaggio (49-50). I padroni di casa non reagiscono e gli ospiti ne approfittano piazzando un break micidiale che vale il momentaneo +7 (54-61) e che costringe coach Kaminski al timeout. La breve pausa non spegne la foga dei biancorossi che allargano il gap con Maynor che al 30′ fissa il risultato sul 54-63.
Varese continua a macinare punti anche in avvio di ultimo periodo; dopo 3′ di gioco è sul +12 (56-68) grazie ai canestri di Kangur ed Anosike. Il Rosa Radom ribatte con Zyskowski ma Kangur la ricaccia indietro con una tripla che, di fatto, mette la parola fine al match. Al 40′ i biancorossi festeggiano per il 74-61 finale.

ROSA RADOM – PALLACANESTRO VARESE: 61-74

Rosa Radom: Callahan 10, Witka 13, Bojanowski, Bell 8, Zyskowski 2, Szymkiewicz 2, Sokolowski 5, Zegzula, Adams, Jeszke, Jackson 20. Coach: Wojciech Kaminski.

Pallacanestro Varese: Johnson 7, Anosike 8, Maynor 21, Avramovic 4, Pelle 9, Bulleri, De Vita, Cavaliero 8, Kangur 8, Canavesi, Ferrero 7, Eyenga. Coach: Attilio Caja.

Arbitri: Shulga – Ciulin – Bardera

Parziali: 27-24; 17-17; 10-22; 7-11. Progressivi: 27-24; 44-41; 54-63; 61-74.

Note – T3: 9/29 Radom, 9/22 Varese; T2: 14/34 Radom, 19/31 Varese; TL: 6/10 Radom, 9/13 Varese. Rimbalzi: 30 Radom (Bell e Jackson 5), 39 Varese (Anosike 10); Assist: 11 Radom (Sokolowski 4), 14 Varese (Maynor 5).