Champions League - Sassari chiude le trasferte con il botto a Ludwigsburg

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 176 volte
Champions League - Sassari chiude le trasferte con il botto a Ludwigsburg

La Dinamo Banco di Sardegna conquista il match della 13° giornata di regular season di Basketball Champions League. Alla MHP Arena di Ludwigsburg i giganti battono l’MHP Riesen conquistando un match fondamentale in ottica qualificazione, in attesa di giocare l’ultima sfida in agenda in casa con il Partizan Belgrado.

Dopo 20’ di pieno equilibrio i biancoverdi mettono a segno una super terza frazione (25-9) che gli permette di acquisire un largo vantaggio sui padroni di casa. Negli ultimi 10’ Ludwigsburg tenta la rimonta dopo essere stato sotto di 21 lunghezze, ma gli uomini di Pasquini sono bravi a sfruttare l'ampio vantaggio.

Trascinatore sul parquet un ispirato Rok Stipcevic, a segno con 22 punti, 2 rimbalzi e 5 assist in 27 minuti in campo, 13 punti e 2 rimbalzi di Savanovic, doppia cifra anche di un ritrovato Josh Carter, a referto con 10 punti, 3 rimbalzi e 2 assist. Domani la squadra farà ritorno in Sardegna dove si ritroverà in palestra per lavorare in vista della prossima sfida di campionato in agenda domenica contro la Pallacanestro Varese.

Round 13 Basketball Champions League. Ultima trasferta della regular season di Basketball Champions League per i giganti. Alla MHP Arena di Ludwigsburg, in Germania, Devecchi e compagni affrontano l’MHP Riesen, consapevoli di incontrare una squadra che fa del ritmo la chiave di ogni partita.

La sfida. Coach Pasquini manda in campo Bell, Lacey, Devecchi, Sacchetti e Lydeka, coach Patrick risponde con Hammonds, Cotton, Martin, Breunig e Thiemann. Avvio contratto per entrambe le squadre: è David Bell a mettere a segno i primi punti dall’arco, i padroni di casa si sbloccano con Cooley. L’MHP trova un mini allungo con McGray ma una bomba di un ispirato Stipcevic trascina i sassaresi avanti. Gioco da quattro punti per Josh Carter, a referto con tripla and one, e Sassari sigla il +4. Hammonds riporta i tedeschi a contatto, Stipcevic con 3/ 4 dalla lunetta chiude il primo quarto 16-19. I giganti scavano il +4 ma subiscono la reazione tedesca condotta da Thiemann. Grazie a una tripla di Toppert Ludwigsburg ristabilisce la parità: l’MHP scappa fino a +5, poi Stipcevic (a segno con 15 pt in 20’) conduce i suoi a un solo punto di distanza (33-32). Al rientro dall’intervallo lungo è Carter dall’arco ad aprire le danze di una incredibile terza frazione. I giganti scavano il gap firmando un parziale di 9-25 che gli permette di chiudere al 30’ avanti di 15 lunghezze. Un break di 12-0 apre il secondo tempo, i tedeschi trovano i primi punti dalla lunetta con Loesing. Due bombe di Savanovic permettono ai biancoverdi di allungare ancora, i padroni di casa chiudono con Loesing dall’arco per il 42-57. Ludwigsburg si riporta da -21a 12 mentre i sassaresi litigano con il canestro. Ma Savanovic e compagni sfruttano il largo vantaggio di inizio quarto e ricacciano indietro gli avversari: a Ludwigsburg finisce 75-78.

MHP Riesen Ludwigsburg 75 - Dinamo Sassari 78

Parziali: 16-19; 17-13; 9-25;

Progressivi: 16-19; 33-32; 42-57; 75- 33-21.78.

Riesen Ludwigsburg. Hammonds 16, Cotton, McGray 4, Martin 2, Crawford 8, Breuning 2, Thiemann 13, Toppert 10, Loesing 11, Cooley 9. All. John Patrick.

Dinamo Sassari. Bell 7, Lacey 8, Devecchi, D’Ercole 3, Sacchetti 5, Lydeka 8, Savanovic 13, Carter 10, Stipcevic 22, Lawal 2, Ebeling, Monaldi . All. Federico Pasquini.