Champions League - Orlandina, Di Carlo carica i suoi all'impresa contro il Saratov

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 199 volte
Champions League - Orlandina, Di Carlo carica i suoi all'impresa contro il Saratov

Il basket siciliano vivrà un momento irripetibile: la prima gara di una coppa europea maschile giocata in Sicilia. E lo vivrà oggi grazie a una formidabile Orlandina che proverà a conquistare un posto nel main draw di Basketball Champions League. Dopo il -1 dell'andata in Russia, che lascia completamente aperto il discorso qualificazione, la SikeliArchivi Capo d'Orlando affronta l'Avtodor Saratov (inizio ore 21) in quella che promette di essere una battaglia sportiva durissima da ogni punto di vista.

Una gara molto attesa a Capo d'Orlando e in tutta la regione: per questo la società mette a disposizione un ulteriore orario di prevendita, lunedì mattina dalle ore 9 alle ore 13, presso la sede dell'Orlandina Basket in via Beppe Alfano. I biglietti sono sempre acquistabili sul circuito Vivaticket, mentre il botteghino del PalaSikeliArchivi aprirà alle 18.30.

Gennaro Di Carlo, in conferenza stampa, ha presentato così la sfida: "A Saratov abbiamo avuto un approccio tentennante nei primi due quarti, poi la reazione è stata ottima ed è molto positivo alla luce di un passivo che sembrava allargarsi. Abbiamo ritrovato fiducia e dobbiamo ripartire da lì. Dobbiamo comunque lavorare per avere un approccio migliore, sempre. Credo che tatticamente ci sarà poco da cambiare, dobbiamo pero' sviluppare la capacità di adattamento alle situazioni che ci verranno proposte nel corso della partita. Penso che entrambe le squadre manterranno lo stesso piano partita di venerdì, noi dobbiamo ripartire dall’impatto difensivo. Mi aspetto una gara durissima, Saratov avrà una reazione emotiva e fisica, anche se hanno già giocato 5 partite in 11 giorni. Non dobbiamo commettere l'errore di pensare che sarà una gara scontata dato che siamo passati indenni in casa loro. Sono contento di ripartire praticamente in parità e che possiamo giocarci la qualificazione qui. Per questo domani dovremo mettere in campo tutto quello che abbiamo in corpo per venire a capo di una gara che sarà difficilissima. Saratov ha delle caratteristiche molto chiare: corre e vuole attaccare nei primi 8 secondi e se non accade si affida a delle individualità importanti. Sarà importante riuscire a tenere botta per arginare il loro alto potenziale".